Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Partendo dal tormentone Burak Yilmaz fino a Kostas Mitroglou e compagnia varia, ci sono state decine di nomi di calciatori accostati al Lecce nella sessione estiva di calciomercato. A battenti (finalmente!) chiusi, vediamo quanti di loro sono rimasti senza una squadra, infoltendo la lista degli svincolati che dovranno cercarsi una futura sistemazione.

Va subito detto che si potrebbe quasi formare un 11 ideale schierando ciascuno di loro. E allora iniziamo dalla porta, per difendere la quale non sono mancate le indiscrezioni che volevano la società giallorossa interessata a Stefano Sorrentino, 40enne estremo difensore ex Chievo, la cui esperienza in Serie A poteva fare gola soprattutto in caso di cessione di Mauro Vigorito al Frosinone.

In difesa, ad agire come esterno sia di destra, che mancino, si potrebbe piazzare l’ex giallorosso Giulio Donati (29 anni) che ha giocato nell’ultima stagione in Germania, nel Mainz, club di Bundesliga. Per lui un’esperienza a Lecce con 13 presenze totali c’era già stata nella stagione 2010/2011 con mister Gigi De Canio in panchina.
Insieme a lui sarebbe potuto arrivare alla corte di mister Fabio Liverani anche Ignazio Abate, che di anni ne ha 32, le cui richieste contrattuali giunte attraverso il potente procuratore Mino Raiola hanno portato i dirigenti leccesi a cercare altrove un giocatore con le sue caratteristiche tecniche.


La coppia di centrali potrebbe essere composta da Matias Silvestre, 34 anni per l’ex Empoli, a lungo inseguito dal Ds leccese Mauro Meluso nella prima parte della sessione estiva di trattative, ma che è alla fine è rimasto fermo al palo in attesa di quella chiamata giusta che si riteneva potesse far squillare i cellulari, ma che invece non è più arrivata. Altra pedina per la difesa è poi Gabriel Paletta, che di anni ne ha 34 e che come ultimo club ha giocato nello Jiangsu Suning, in Cina.


A centrocampo troviamo il nome di un altro ex calciatore del Lecce in predicato di poter tornare ad indossare la maglia giallorossa. Si tratta del 28enne Andrea Bertolacci, deluso dall’esperienza nel Milan e che ha aspettato per settimane un cenno da qualche società considerata più appetibile rispetto all’offerta ed all’appeal di quella salentina. Anche lui, invece, dovrà ancora mordere il freno lontano dai campi di gioco.


Passando all’attacco, tra la miriade di nomi e di identikit dei possibili rinforzi che giungessero a Lecce per garantire i gol-salvezza abbiamo scelto il 30enne Wilfried Bony, centravanti ivoriano che nell’ultima stagione militava tra le fila dello Swansea, club di Championship, ossia la Serie B inglese.

Commenti