Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Un solo successo in 15 trasferte a Milano, sponda nerazzurra, per il Lecce. La formazione giallorossa ha sconfitto quella meneghina soltanto il 12 novembre 2000, con una prodezza del croato Davor Vugrinec che regalò l’unico sorriso degli ultimi 33 anni di sfide con l’Inter.

Quella volta si giocava la sesta giornata d’andata ed il Lecce allenato da Alberto Cavasin espugnò lo StadioMeazza” grazie alla rete siglata dall’attaccante originario di Varaždin al 20° di gioco, dopo che all’11° Antonio Chimenti aveva neutralizzato un rigore calciato da Blanc. A rendere l’impresa ancor più epica contribuì il fatto che la formazione giallorossa giocò dal 31° in 10 uomini per l’espulsione di Alberto Malusci.

Per il resto, il bilancio degli scontri diretti in campionato al cospetto della “Beneamata” riporta sempre amarezze per i leccesi, usciti sconfitti nelle restanti 14 occasioni, con 6 gol fatti e addirittura 43 subiti.

Per la cronaca, ci sono anche due precedenti in Coppa Italia ed entrambi si sono chiusi in parità. Il primo è datato 29 giugno 1977, quando il Lecce del compianto mister Mimino Renna impattò 0-0, mentre il secondo confronto del 18 settembre 2000 terminò 1-1 con reti di Di Biagio (20°) e ancora Vugrinec (41°).

L’ultimo confronto in Serie A si è disputato il 21 dicembre 2011 e, nonostante fosse quasi Natale, valeva anche allora come prima giornata di campionato. Ma in quella stagione l’inizio della massima serie slittò a causa dello sciopero indetto dall’Associazione Italiana Calciatori.

L’inter si sbarazzò del Lecce con un sonoro 4-1 che porta le firme di Pazzini (34′), Milito (49′), Cambiasso (73′) ed Alvarez (81′) per i padroni di casa, fu invece del giallorosso Luis Muriel il gol iniziale del club salentino segnato al 20′.

Commenti