Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Nonostante manchi poco meno di un mese all’apertura ufficiale del calciomercato, che avverrà uffcialmente lunedì 1 luglio, le indiscrezioni che circolano sul conto della neo-promossa Lecce tengono in allerta i tifosi giallorossi, avidi di informazioni certe e confermate, ma praticamente una chimera in questa fase della stagione.

E così, tra fantasiose voci e titoli a nove colonne, la situazione in casa-Lecce è sempre in stand-by in attesa che le trattative entrino nel vivo e che non si cerchi di speculare sul reale valore dei calciatori che potrebbero fare al caso di mister Fabio Liverani. Per ammissione dello stesso tecnico e del Ds Mauro Meluso, la società salentina dovrà giocoforza provvedere ad un massicio restyling della propria rosa in modo da allestire un gruppo che sappia ben figurare anche in Serie A.

Bryan Vera

Le ultime trattative che il diesse starebbe intessendo portano ai nomi già noti del difensore Ignazio Abate in uscita dal Milan e dell’attaccante Diego Farias che lo scorso anno ha giocato nell’Empoli, ma è di proprietà del Cagliari. Il nome nuovo entrato nel novero degli elementi che potrebbero arrivare nella squadra leccese è quello di Bryan Vera, 20enne terzino colombiano, in forza al Leones Fútbol Club.

Per i primi due la conferma dell’interessamento del Lecce è stata confermata anche dall’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, mentre Vera fa parte di quei giovani extracomunitari che potrebbero interessare il sodalizio salentino che, da neopromosso, potrà tesserarne fino a tre.

Bartlomiej Dragowski

Restano attive anche le piste che portano al portiere polacco Bartlomiej Dragowski (21 anni), di proprietà della Fiorentina, reduce da un’ottima stagione ad Empoli, il quale potrebbe contendere la maglia da titolare a Mauro Vigorito, e di Lukas Zahovic, giovane attaccante centrale del Maribor che piace a Meluso e che attualmente è impegnato con la Nazionale slovena nelle qualificazioni ad Euro 2020.

Commenti