Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Immensa soddisfazione è stata anche per i vertici societari dell’US Lecce. Saverio Sticchi Damiani è l’uomo-copertina del sodalizio di via Costadura fin dai primi passi mossi quattro anni fa.

“Siamo andati oltre ogni più rosea previsione. Chiaramente, la voglia di Serie A c’era tutta, ma non era per nulla semplice raggiungerla subito. Abbiamo fatto meglio di club che hanno investito di più. Ciò è una soddisfazione enorme. La migliore in assoluto, però, è quella di essere stati belli da vedere oltre che vincenti”

Gli fa eco il vicepresidente Corrado Liguori: “Questa è stata una grandissima stagione conclusa al meglio da uno straordinario collettivo. Abbiamo capito presto che chiunque fosse mancato nell’undici titolare avrebbe trovato un sostituto all’altezza. Ogni elemento aveva la sua importanza. Lo abbiamo visto a Perugia su tutte, una vittoria importantissima in una gara complicata vinta con coesione”.

“Il nostro obiettivo era riportare il Lecce nel calcio che conta e lo stadio a questi livelli. Per calcio che conta non intendevo la Serie B, ma dove siamo ora”.

Commenti