Tempo di lettura: 2 minuti
Gianluca D’Alto e Mirko Liburdi su Skoda Fabia R5, vincitori nel 2018 (foto Leonardo D’Angelo)

CASARANO – È ufficialmente partito il conto alla rovescia per la 26ª edizione del Rally Città di Casarano, competizione automobilistica organizzata dalla Scuderia Casarano Rally Team in collaborazione con la Scuderia Piloti Salentini e con l’Automobile Club Lecce, a calendario per il 13 e 14 aprile prossimi e valevole quale prova d’apertura della neo-istituita Coppa Rally AciSport di Settima Zona.

La gara si è ormai ritagliata uno spazio ben definito nel gradimento da parte di piloti e navigatori, sia per le caratteristiche delle prove speciali, che per la qualità organizzativa dell’evento. Le iscrizioni si potranno effettuare fino alle ore 24:00 di venerdì 5 aprile.

L’evento avrà come sempre il doppio polo logistico a Casarano e Torre San Giovanni, marina di Ugento; oltre alla già citata e prestigiosa titolazione nazionale, la gara attrarrà gli equipaggi che ambiscono alle graduatorie del Campionato Interregionale Rally & Velocità di lunga tradizione che quest’anno celebra il suo 33° anno di disputa e gli specialisti dei monomarca Renault (Trofeo Clio R3 e Corri con Clio Open) che potranno ambire a premi e riconoscimenti partecipando sia con le Renault Clio di classe R3C (2000cc. aspirate), R3T (1600cc. turbo) N3 e Prod S3 (2000cc. derivate della produzione), che Peugeot (Peugeot Competition Rally Regional Club) aperto invece a tutte le tipologie di vetture della casa del leone ammesse. La gara sarà inoltre valida per la Michelin Zone Rally Cup, monomarca riservato ai piloti che scelgono i pneumatici competizione transalpini per equipaggiare le loro auto da rally e per il Campionato Sociale AC Lecce 2019.

Signor-Bernardi (foto L. D'Angelo) Rally del Salento '14IL PROGRAMMA- La gara sarà strutturata come nel recente passato, in due giorni di sfide, con alcune novità sostanziali: il primo giorno, saranno due e non più una le prove speciali previste. Oltre alla tradizionale super prova spettacolo sul Circuito della Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento (Km 5,00), che chiuderà la contesa sportiva, si correrà in apertura su Punta Ristola (Km 6,45), tratto cronometrato accorciato rispetto allo scorso anno. Le restanti prove da affrontare nella giornata di domenica 14 aprile e da percorrere in tre occasioni, saranno invece Torre Vado (Km 6,33) che torna dopo la pausa dello scorso anno e viene proposta anch’essa in versione ridotta rispetto al 2017 e Miggiano (Km 10,62), nome celebre tra gli equipaggi e gli appassionati salentini, ma che non ha mai prima d’ora fatto parte del Rally di Casarano.

Novità anche per quanto riguarda lo Shakedown che sarà allestito nella Marina di Torre Pali in località Palombara e per il Riordinamento notturno spostato alla Pista Salentina. Complessivamente la gara misura 372,46 chilometri dei quali, il 16,72% pari a 62,30 chilometri saranno di distanza competitiva, suddivisi in 8 prove speciali.

Commenti