Tempo di lettura: 1 minuto

VENEZIA – Non è stata una giornata felice per il Venezia, prossimo avversario del Lecce nella sfida in programma lunedì sera. L’undici di Walter Zenga è rimasto a secco in quel di Benevento: i padroni di casa hanno regolato gli avversari con un secco 3-0 che ha spento gli entusiasmi seguiti alla vittoria nel derby col Padova.

La doppietta di Insigne e il gol di Coda hanno segnato la gara, che lascia degli strascichi pesanti in casa Venezia anche in vista dell’impegno contro la banda Liverani. A dieci minuti dalla fine è stato espulso il centrale Maurizio Domizzi per proteste reiterate.

Gianmarco Zigoni

La squalifica dell’esperto difensore fa il paio con quella di Francesco Di Mariano, ex di Venezia-Lecce insieme a Gianmarco Zigoni (ai box per un infortunio) e Sergiu Suciu.

Per sostituire Domizzi, mister Zenga ha a disposizione numerose soluzioni, indipendentemente dalla scelta dell’assetto tattico: il neo-arrivato Fornasier dal Pescara potrebbe rilevare uno tra Coppolaro, Modolo e Bruscagin, i tre più utilizzati.

In attacco, poi, spicca un altro intervento di mercato. Bocalon, veneziano, è stato riportato a casa dopo la parentesi con la Salernitana e ha già debuttato oggi contro il Benevento.

Commenti