Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Nel mare magnum di voci che riguardano le operazioni più o meno reali di calciomercato, quelle relative al passaggio di Fabio Lucioni dal Lecce al Sassuolo si fanno più insistenti.

Nonostante linvito alla calma del presidente Sticchi Damiani e la mancanza di notizie ufficiali da parte di entrambe le società interessate, la stampa emiliana pare già certa della chiusura della trattativa.

Per l’ex difensore del Benevento si parla di 3 anni e mezzo di contratto a quasi 300.000 Euro a stagione, bastati a convincere lo “zio” a raggiungere il suo vecchio allenatore, Roberto De Zerbi, in maglia neroverde.

C’era da superare, tuttavia, la ferma opposizione del Lecce, spiazzato dalla richiesta di cessione arrivata in Via Costadura dal procuratore del giocatore. La società giallorossa, preso atto della volontà di tornare in Serie A di Lucioni, avrebbe ovviamente chiesto una congrua valutazione economica (si parla di 2 milioni di Euro). La distamnza tra domanda ed offerta sarebbe stata colmata, raggiungendo un’intesa. Nelle prossime ore ci potrebbero essere maggiori dettagli.

Commenti