Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, intervenuto quest’oggi in Consiglio Federale, ha annunciato le prossime riforme che interesseranno la Serie B. Le misure sono coerenti con la decisione dell’assemblea dei club di terza serie e in linea con la politica decisa dal nuovo presidente della FIGC, Gabriele Gravina.

La nostra proposta, condivisa con i nostri club, era quella di riportare la Serie B a venti squadre con cinque promozioni dalla terza serie (tre dirette e due tramite play-off)”, afferma Ghirelli nelle dichiarazioni riprese da Tuttoc.com. Questa prima idea, però, non è andata in porto.

Ghirelli
Francesco Ghirelli

La Serie B e, purtroppo, la serie A non hanno condiviso. A questo punto, la B torna o, meglio, resta a 22. Dalla Lega Pro saliranno in quattro. Il 31 gennaio si riunirà il Consiglio federale per definire i criteri dei ripescaggi per completare gli organici (tre squadre) e si dovranno approvare criteri in linea con la riforma, capaci di chiudere quella pagina inaccettabile di agosto per la Serie C”.

La strada che abbiamo tracciato è di responsabilità e riporta l’equilibrio dopo quanto è successo in estate con danni a club, ai tifosi e al nostro calcio. Una pagina triste si chiude. Siamo disponibili al confronto con tutte le componenti per definire la riforma necessaria per il calcio”.

Sarà da decifrare il senso dei ripescaggi che si vorranno attuare per completare l’organico della cadetteria. Di certo, con un torneo lungo e infarcito di squadre come la Serie C, privilegiare la soluzione proveniente dai verdetti sul campo sarebbe più chiaro, ma sicuramente nei prossimi mesi ci saranno ulteriori sviluppi.

Commenti