Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – Nel giorno del ricordo di Michele Lorusso e Ciro Pezzella, il Lecce trova il gol al minuto 35, proprio mentre i tifosi di fede giallorossa stavano applaudendo per ricordarli e gli Ultrà Lecce esponevano uno striscione che definiva i due giocatori “patrimonio della città“.

L’avv. Pinuccio Milli con la maglia originale di Lorusso

Il bomber Andrea La Mantia ha portato in vantaggio i salentini con un tocco di prima intenzione da posizione defilata e la sfera si è infilata in fondo al sacco rendendo ancor più speciale quel minuto. Ma non solo: quella rete ha portato al Lecce altri tre punti in classifica, assestando i giallorossi a quota 25 in graduatoria. Se si riflette per un attimo, il “2” ed il “5” erano proprio i numeri di maglia di Ciro e Michele negli anni di militanza nel Lecce. Come dire: quando il calcio sa regalare poesia…

Un disegno del destino? Un segno dal cielo? Chissà. Di certo quella rete ha fatto venire i brividi un po’ a tutti perché, da lassù qualcuno voleva festeggiare insieme a tutto il popolo giallorosso…

Commenti