Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – In Serie B si registra un altro cambio di guida tecnica, dopo quelli di Brescia e Palermo. Il Venezia ha infatti deciso l’esonero di Stefano Vecchi e stabilito che Walter Zenga sia il suo sostituto. La panchina del club lagunare passa così da un ex interista ad un altro. Fatale il ko col Perugia (1-0). Ora si spera nella sosta per preparare al meglio il delicato derby col Verona.

Dopo l’ottimo campionato disputato lo scorso anno e culminato con i play-off in cui si sfiorò addirittura la promozione in Serie A, la squadra arancioneroverde sta balbettando in questo nuovo torneo, nonostante le attese del patron Joe Tacopina. Appena 4 i punti in classifica, che relegano il Venezia al penultimo posto in compagnia di Cosenza e Foggia. L’addio a Pippo Inzaghi ha lasciato strascichi nella formazione veneta e la soluzione individuata dall’esigente dirigenza è di affidare la squadra ad un altro allenatore.

La figura di Zenga, reduce dall’esperienza alla guiida del Crotone che non riuscì a salvare in massima divisione, è ritenuta quella giusta per rilanciare le ambizioni veneziane. Si tratta della prima panchina in Serie B dopo le esperienze con Catania, Palermo, Sampdoria e, appunto, Crotone. Come vice-allenatore arriva in Laguna Benny Carbone.

Commenti