Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Dopo l’ennesima porta chiusa in faccia dal Tribunale Nazionale Federale (ritenuti inammissibili i riscorsi), le società che chiedevano il ripescaggio in Serie B hanno scelto una via alternativa per veder ascoltate le proprie istanze.

Sono infatti quattro le società (Catania, Ternana, Pro Vercelli e Robur Siena) pronte a rivolgersi al presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella con un’istanza inviata in mattinata al Quirinale.

In particolare, i quattro club  chiedono al Capo dello Stato di promulgare rapidamente il Decreto Sicurezza, contenente una parte relativa alla riforma della Giustizia Sportiva per le controversie sulle ammissioni ai vari campionati. Il Quirinale, nella serata di ieri, ha però rimandato il testo al Governo muovendo alcune osservazioni. Il che sta a significare che i tempi si dilatano.

Commenti