Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Era il 12′ del primo tempo di Lecce-Venezia quando, all’improvviso, lo spicchio della Curva Nord Superiore solitamente occupato dagli Ultrà Lecce si è svuotato tutto d’un tratto. Nessuno sapeva dare una spiegazione finché “radio curva” ha fatto circolare alcune notizie.

In base a tali voci, pare che ad alcuni spettatori con addosso delle t-shirt con la scritta “Diffidati presenti” fosse stato negato l’ingresso allo stadio, venendo fermati ai tornelli.

A quel punto, lo spicchio più caldo dei tifosi leccesi è sceso dai gradoni per andare ad esprimere solidarietà a chi era stato bloccato ai cancelli. Nella baraonda generale, le forze dell’ordine presenti all’esterno dello stadio si sono portate nei pressi della porta 12 per controllare che la situazione non degenerasse.

Tutto è poi rientrato attorno alla mezz’ora di gioco, quando i gradoni rimasti fino ad allora vuoti si sono nuovamente ripopolati, col tifo per i giallorossi che è ripreso incessante.

Commenti