Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Ha 24 anni ed è originaria di Specchia Francesca Lanciano, la studentessa dell’Università del Salento, iscritta al quarto anno della facoltà di Giurisprudenza, che ha vinto i Campionati italiani assoluti di atletica leggera, specialità Salto Triplo, che si sono svolti a Pescara dal 7 al 9 settembre scorsi. Con la misura di 13,21 metri, l’atleta salentina si è aggiudicata la medaglia d’argento salendo sul secondo gradino del podio.

Sono molto felice di questo risultato – ha dichiarato Francesca – Il 2018 è stato un anno sportivo un po’ travagliato. Un problema alla cartilagine della caviglia da gennaio non mi ha permesso di allenarmi con continuità. Solo un mese fa ho superato l’infortunio e deciso di prendere parte a questo campionato senza troppe aspettative, ma con la voglia di tornare a saltare e di provare a dire la mia. Durante la gara avevo un solo obiettivo: saltare più in lungo possibile senza pensare alle difficoltà che ho dovuto affrontare, convinta e consapevole del fatto che bisognava lottare fino all’ultimo centimetro per raggiungere il podio“.

È stata la gara più bella della mia vita, questo secondo posto è il miglior risultato ottenuto nella mia carriera sportiva. Penso di aver gestito la gara nel migliore dei modi, sia a livello fisico che mentale” – racconta ancora la studentessa che poi conclude – Con questo risultato inizierò con più entusiasmo la mia preparazione invernale, anche in vista dei Campionati Nazionali Universitari e delle Universiadi che si disputeranno l’anno prossimo: una meta che mi impegnerò a raggiungere. Dopo 11 anni che pratico questo sport, sarei felicissima e onorata di rappresentare la mia Università in una competizione sportiva così importante”.

Commenti