Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – La lunga ed estenuante querelle relativa al ritorno di Mino Chiricò all’U.S. Lecce trova oggi la sua soluzione. Con un comunicato distribuito stamane in sala stampa, la società giallorossa ha ufficializzato l’esclusione del centrocampista brindisino dalla lista dei calciatori messi a disposizione del tecnico Fabio Liverani per questo torneo.

Una scelta legata soprattutto (ma non solo…) alla contestazione degli Ultrà Lecce presenti in Curva Nord in occasione del suo impiego nella gara pareggiata con la Salernitana in cui il numero, che ha fatto seguito alla tumultuosa “accoglienza” riservata al calciatore nel primo allenamento in sede a Martignano, quando fu costretto a rientrare negli spogliatoi mentre il resto della squadra era a colloquio con gli ultras presenti alla Cittadella dello Sport.

Questa la nota consegnata ai giornalisti presenti per la conferenza di Cesare Bovo: “La società tutta ritiene opportuno, per preservare il clima di serenità e unità (anche tra gli stessi tifosi) che è stato determinante, nell’ultimo anno, per raggiungere gli obiettivi prefissati, di non rendere disponibile il calciatore Chiricò, nella speranza che questa situazione possa essere definita nel modo migliore. Pensare di affrontare l’intero campionato di Serie B (definitivamente a 19 squadre e con ben 4 retrocessioni) in un clima di profonda divisione ridurrebbe drasticamente le possibilità di raggiungere il risultato sportivo, vanificando gli sforzi compiuti da tutte le componenti fino a questo momento.

Commenti

1 commento

Comments are closed.