Tempo di lettura: 1 minuto

NAPOLI – Ennesimo capitolo della guerra tra il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis ed il sindaco del capoluogo campano, Luigi De Magistris. Il nuovo scontro tra i due è nato da un’esternazione fatta dal numero uno del club azzurro che aveva dichiarato: “Ho chiesto l’autorizzazione alla Uefa per far disputare le partite di Champions League a Bari. Pago io 1.000 pullman per i tifosi. Nelle parole di De Laurentiis rilasciate al Corriere dello Sport c’è l’intenzione anche di costruirsi un impianto sportivo di proprietà per abbandonare il vetusto e storico San Paolo: “Per lo stadio nuovo ci vorranno 2 anni“.

Ora è arrivata l’attesa ed inevitabile risposta del primo cittadino partenopeo che che a Radio Marte ha replicato: “È impensabile e non accadrà mai che il Napoli non giochi al San Paolo. È anche grave che venga solo pensato, non solo detto: il Napoli gioca al San Paolo“.

Commenti