Tempo di lettura: 1 minuto

LEQUILE – A Lequile il Comune, ossia la casa del cittadino, nei giorni scorsi si è aperta ai suoi abitanti per affrontare il tema “Bimbi sicuri”. Una lezione, organizzata da Grazia Manni, presidente di Anfaa in collaborazione con il Comune di Lequile, che ha catturato l’attenzione della folta platea. Ad oggi, infatti, non è ancora diffusa la padronanza delle manovre come quella inventata dal dottor Heimlich, fondamentale per evitare un soffocamento per colpa di un pezzo di cibo o un corpo estraneo, ma anche di una procedura da seghuire nell’intervenire dinanzi ad una persona in arresto cardiaco.

Abbiamo voluto affrontare questo argomento – ha dichiarato Antonio Spedicato, assessore alla Cultura del Comune di Lequile – perché se chiamati ad intervenire dobbiamo sapere cosa fare, in modo rapido e deciso, al fine di salvare una vita ed evitare un dramma. A dimostrazione del percezione del problema, a parlare è il numeroso pubblico intervenuto che, in un caldo pomeriggio di luglio, ha messo da parte il refrigerio del mare per acquisire elementi di conoscenza”.
 
Una lezione partecipata sulla cultura della sicurezza, svoltasi nell’aula consiliare del Comune di Lequile dedicata a Piersanti Mattarella, che ha visto salire in cattedra Sergio Manni e Giannina GianfredaDall’alto della loro esperienza, i due professionisti dell’associazione “Misericordia di Racale” hanno sì lanciato segnali di allerta, in particolar modo per quel che riguarda i bambini, ma mostrato anche soluzioni pratiche in cui il saper intervenire in pochi minuti senza essere travolti dal panico del non sapere cosa fare può significare una vita salvata.
Commenti