Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Si è svolta oggi a Milano, nella sede di via Rosellini, l’Assemblea di Lega B. Tra i vari punti all’ordine del giorno, c’era attesa per capire come la governance della Cedetteria, con a capo il presidente Mauro Balata, avrebbe affrontato il nodo dell’introduzione delle seconde squadre nel campionato di Serie C nella prossima stagione.

La notizia è che la Lega B ha presentato un’istanza formale indirizzata al commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, chiedendo di escludere la possibilità che le seconde squadre possano essere promosse nella seconda serie italiana.

Intanto, doccia gelata per il Foggia. L’assemblea ha infatti escluso il club dauno dalla ripartizione dei fondi della mutualità, pari a 2 milioni di euro. I rossoneri pagano a caro prezzo la presentazione fuori tempo della fidejussione legata allo sforamento del tetto del monte ingaggi. La decisione è stata votata da tutte le società di Serie B, con 7 No (Carpi, Cittadella, Empoli, Palermo, Perugia, Parma e Salenitana), 13 Sì e una scheda bianca

Commenti