Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Ritorna l’ora legale che rimarrà in vigore per i prossimi sette mesi. Il consueto cambio d’orario è infatti previsto nella notte tra il 24 ed il 25 marzo 2018 quando, alle 2:00 del mattino, dovremo impostare gli orologi avanti di un’ora, portandoli alle 3:00. Diremo così arrivederci all’ora solare che, come di consueto, nei paesi dell’Unione Europea inizia l’ultima domenica di marzo per poi terminare nell’ultima domenica di ottobre.

Tutti dormiremo un’ora in meno, ma a rendere meno pesante questo aspetto concorre il fatto che guadagneremo un’ora di luce in più, con un bel risparmio sulla bolletta elettrica. Terna (società che gestisce la rete elettrica italiana) ha stimato che si ridurrà il consumo di energia elettrica di 562 milioni di kilowattora, quantità che equivale al fabbisogno medio annuo di circa 200 mila famiglie. La stima del risparmio per il sistema relativo al minor consumo elettrico nei mesi in cui sarà in vigore l’ora legale è pari a 116 milioni di euro.

Tuttavia, il passaggio all’ora legale non avviene per tutti senza problemi. Molti genitori dovranno infatti fare i conti anche con malumore e irritabilità di circa 230.000 bambini al di sotto dei 10 anni.
Commenti