Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Gravi accuse arrivano da parte del team manager della Casertana, l’ex arbitro Carmine Russo, che dopo la sconfitta della sua squadra ieri sera a Reggio Calabria (2-1) ha rilasciato pesanti dichiarazioni su quanto accaduto allo stadio “Granillo” dopo i battibecchi tra le due panchine nati per il dubbio gol concesso a Laezza. Il dirigente dei falchetti ha infatti affermato: “Sono deluso dall’atteggiamento offensivo e minaccioso mostrato durante la gara dalla dirigenza della Reggina. Conservavo un ottimo ricordo di Reggio Calabria e degli anni in cui ho arbitrato qui in Serie A. Oggi però non esistono parole per descrivere cosa abbiamo subito nei novanta minuti. Il professionismo non è per tutti. Spero che la Procura Federale e il Commissario di Lega riportino quanto accaduto”. 

Commenti