Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – È un giorno speciale per la grande famiglia del Lecce Calcio ed anche gli Ultrà Lecce hanno voluto celebrare il 110° anniversario della nascita del calcio in città presentandosi nel pomeriggio alla seconda seduta di allenamento fissata per oggi e che la formazione salentina stava effettuando allo stadio “Via del Mare“.

Un’occasione troppo importante e sentita tanto che è stato affisso, dopo una lunghissima assenza, anche lo storico striscione “Ultrà Lecce che non si vedeva in Curva Nord ormai da qualche anno. Insieme a quel gigantesco drappo erano presenti anche quello “Pessimi Elementi“, “Barras 167” e l’immagine di Mimmone, ultrà giallorosso scomparso da qualche anno. Cori, petardi e fumogeni hanno ricreato l’atmosfera delle belle giornate che furono ed hanno accompagnato l’allenamento dei calciatori giallorossi impegnati in partitelle miste ed esercizi tecnici a campo ridotto.

L’incitamento degli ultrà leccesi è stato così forte ed intenso che mister Liverani ha interrotto per qualche minuto la seduta tecnica, portandosi con tutta la squadra sotto la Curva ad ascoltare gli incitamenti che arrivavano dagli spalti. A tutti è stato chiesto di giocare in campo da leoni e di andare a vincere a Cosenza la prossima partita che Lepore e compagni disputeranno lunedì sera allo stadio “San Vito-Marulla“.

Tra i dirigenti dell’U.S. Lecce era presente il vicepresidente Corrado Liguori che, dalla pista di atletica, immortalava col suo smartphone la Curva Nord pavesata di giallorosso e conservare così un ricordo dell’evento.

Ecco un video della visita degli Ultrà alla squadra leccese:

Commenti