Tempo di lettura: 2 minuti

curva-nord-trapani-2LECCE – Il gruppo ultras Curva Nord Trapani si è sciolto. Alla base della drastica decisione ci sono i fatti accaduti sabato scorso a Villa San Giovanni dove alcuni tifosi siciliani della frangia più accesa che si erano recati a Matera per seguire la formazione di mister Calori, mentre erano in attesa di attraversare lo Stretto di Messina, si sono incrociati con gli Ultrà Lecce che erano invece di ritorno dalla vittoriosa trasferta di Siracusa.

Gli Ultrà Lecce presenti a Siracusa
Gli Ultrà Lecce presenti a Siracusa

Secondo quanto riportato dai supporters amaranto, gli avversari avrebbero teso un agguato al loro pullman depredandoli di sciarpe, striscioni e le cosiddette “pezze” che gli ultras portano al seguito quando vanno in giro per l’Italia al seguito delle proprie squadre del cuore.

Un “prezioso” bottino che, naturalmente, è prontamente stato immortalato in diverse foto poi pubblicate su internet e che hanno rapidamente fatto il giro sulle bacheche dei social di vari gruppi ultras italiani. Un fatto eclatante secondo la legge non scritta di chi si professa ultrà e che ha creato il putiferio, con tanto di sberleffi, minacce, insulti e ogni altra manifestazione di scherno o solidarietà, a seconda dell’appartenenza e delle simpatie tra tifoserie avversarie, che tali episodi generano nel panorama ultras italiano.

ultras-turrisElemento tutt’altro che trascurabile e che ha concorso allo scioglimento del gruppo amaranto, è che gli ultrà trapanesi erano gemellati con quelli della Turris; un patto di amicizia che durava da vent’anni ma che è saltato proprio perché i leccesi, nella razzia messa a segno, si sono impossessati anche del vessillo che sanciva il gemellaggio con la Curva di Torre del Greco. Un vero e proprio oltraggio che i “corallini” non hanno accettatto, emanado un loro comunicato in cui considerano chiusa quell’amicizia, poiché non si spiegano il motivo per il quale quello striscione fosse stato portato a Matera senza essere neppure esposto ed in assenza di componenti dell’Aggregazione Ultras Torre del Greco – Cattive Compagnie.

messaggio-curva-nord-trapaniDavanti all’onta più grave che gli ultras possano ricevere, ossia farsi portare via dai rivali le proprie “pezze”, quelli dell’ormai ex Curva Nord Trapani hanno quindi emesso un proprio comunicato in cui annunciano lo scioglimento e descrivono cosa sarebbe accaduto in riva allo Stretto nell’incrocio con gli ultrà giallorossi.

Di certo, da quel giorno si è creato un precedente che difficilmente si potrà cancellare e la trasferta nel girone di ritorno, in programma il 30 dicembre allo Stadio polisportivo provinciale di Trapani, ovviamente non sarà aperta per i tifosi leccesi poiché considerata ad alto rischio scontri.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.