Tempo di lettura: 1 minuto

davide-riccardiLECCE (di Italo Aromolo) – Brilla la stella di Davide Riccardi sullo sfondo di un Lecce fioco e tremolante che in quel di Andria inciampa su se stesso e non va oltre il pareggio per 1-1 in casa dell’ultima della classe. Contro la formazione andriese, schierata tatticamente con il 3-5-2, il giovane difensore centrale giallorosso si è reso dapprima protagonista di uno stop mancato che ha spalancato la via del gol a Lattanzio: la sfortunata giocata è stata però soltanto il catalizzatore finale di una serie di circostanze tecniche e tattiche che nel contesto dell’intera azione, cominciando dall’inferiorità numerica a centrocampo, hanno concausato la realizzazione biancoazzurra. Lo stesso Riccardi a pochi secondi dalla fine ha pareggiato i conti dimostrando il coraggio e la caparbietà dei miglior veterani: dopo aver impostato palla al piede dalle retrovie, si è spinto in avanti e vi è rimasto per tutta la durata dell’azione, sfasando il sistema di marcature avversarie e ritrovandosi libero di saltare per il gol dell’insperato 1-1.

Analizziamo entrambe le situazioni nella nostra video-analisi tattica del match:

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.