Tempo di lettura: 2 minuti

tabellone-sostituzioniLECCE (di Italo Aromolo) – Soffia imperterrito il vento di innovazione che investe il campionato di Serie C 2017/’18 e tra assestamenti e sbandamenti sembra imboccare la direzione giusta, sospinto da quello spirito sperimentatore che ha voluto l’introduzione di nuove regole per spettacolarizzare il giuoco. Tra queste, quella approvata in luglio dall’International Board Football Association (IFAB) che ha previsto l’allargamento del numero di sostituzioni da tre a cinque: la riforma, mutuata dai settori giovanili dove si arriva fino a sette, è stata accolta con un plebiscito dagli allenatori della terza serie italiana ed alla stampa ne hanno celebrato tutte le potenzialità: giostrare meglio il numero dei giocatori, farli stancare di meno e divertire di più.

tabella-sostituz-copertE i numeri di queste prime cinque giornate hanno dato loro ragione: nel Girone C della Serie C sono circa il 90% le partite in cui sono state effettuate più di tre sostituzioni da almeno una delle due squadre (39 su 45). Un chiaro segnale dato dai mister, che nella quasi totalità hanno ben accettato la nuova legge fino a sposarla incondizionatamente: tra i più entusiasti l’allenatore del Catania Cristiano Lucarelli, che fin dalla prima giornata ha utilizzato tutte e cinque i cambi a dispozione, forte di una panchina particolarmente lunga visto l’elevato numero di over di cui i rossazzurri possono disporre tra giocatori bandiera e cresciuti nel settore giovanile. Tra gli altri apprezzatori del nuovo corso anche Gaetano D’Agostino, che alla guida tecnica della Virtus Francavilla ha utilizzato tutti i rimpiazzi possibili in 4 partite su 5.

lecce-trapani-2-1-squadra-festeggia-sotto-la-curva-nordIl problema opposto sembra invece averlo invece il Lecce, che si interroga sulla validità delle proprie riserve dal momento che mister Robertino Rizzo non è mai andato oltre il numero storico di sostituzioni, come pure il suo successore Primo Maragliulo nell’incarico pro tempore contro il Rende e Fabio Liverani contro il Catanzaro. A proposito di Rende, sono proprio i biancorossi insieme all’Akragas a far compagnia al Lecce all’ultimo posto di questa speciale classifica: tutte e tre le squadre hanno sempre effettuato 2 o, al massimo, 3 cambi in corsa. Per i restanti 16 tecnici però la strada intrapresa pare quella giusta e nessuno vorrà tornare indietro: “sì alle cinque sostituzioni” è il netto verdetto del campo in queste prime 5 giornate di campionato.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.