Tempo di lettura: 3 minuti
scouting-u-s-lecce-angelo-antenucci-ernesto-bruno-e-federico-cavola
Il Dg Giuseppe Mercadante col team di scouting ed il Ds Mauro Meluso

LECCE – Saranno giornate calde non solo meteorologicamente per il Direttore sportivo del Lecce, Mauro Meluso, e per mister Roberto Rizzo, chiamati a confrontarsi a metà della prossima settimana al fine di individuare le pedine considerate più adatte per rinforzare la rosa giallorossa. Per mercoledì è infatti previsto un faccia a faccia tra loro due, insieme ad Angelo Antenucci e Federico Cavola, gli osservatori dello staff di scout allestito lo scorso anno dal Ds. Prima di tutto, la dirigenza salentina intende capire se si andrà davvero o meno verso la modifica della norma relativa agli Over presenti nelle suadre di Lega Pro per la prossima stagione. Si profila, infatti, un’ulteriore riduzione, almeno stando alle intenzioni comunicate dai vertici del terzo campionato professionistico italiano. Una regola che metterebbe in grossa difficoltà non solo il Lecce, ma anche altri club che si ritrovano contratti già sottoscritti con calciatori che superano tale soglia d’età.

Anthony Taugourdeau
Anthony Taugourdeau

Al momento, di certo c’è l’accordo già virtualmente chiuso tra il club salentino e l’attaccante Gianluca Turchetta. Lo stesso Ds giallorosso ieri ha confermato che l’esterno sinistro, classe 1991 e nello scorso torneo in forza alla Maceratese, è un calcioatore che farà parte al 99,9% del Lecce edizione 2017/2018. Molto fumo ma pochissimo arrosto, invece, per il difensore Leonardo Blanchard, definito altamente improbabile come arrivo da Meluso poiché il calciatore negli ultimi anni ha sempre giocato nelle categorie superiori e difficilmente accetterebbe un ritorno alle origini. C’è poi l’interessamento che il club di via Colonnello Costadura avrebbe dimostrato nei confronti del regista del Piacenza, Anthony Taugourdeau. Un ruolo chiave per il futuro scacchiere tattico leccese che, per ammissione dui mister Rizzo, si baserà ancora sul 4-3-3, ma con l’estrema flessibilità che verrà richiesta ai giocatori e che potrebbe significare anche ricorrere all’inserimento di un regista dietro le punte.

luca-cattaneo

Proprio in quel ruolo si sono registrate altre voci di calciomercato che vorrebbero sul taccuino del diesse Meluso il nome di Luca Cattaneo, che ben si è disimpegnato nell’attuale campionato tra le fila del Pordenone. Tuttavia, Maurizio Casilli, procuratore del centrocampista classe 1989, a TuttoLegaPro ha dichiarato: “Nelle Final Four ha dimostrato per l’ennesima volta di meritare la categoria superiore. Ha ancora un anno di contratto col Pordenone e per questo le società che lo vogliono dovranno giustamente confrontarsi col club neroverde. Però il giocatore dopo tre anni vorrebbe giocare in B e credo se lo meriti: anche perché sono sicuro che farà la differenza anche in cadetteria”.

sergio-contessa

Infine, potrebbe tornare alla base Sergio Contessa, esterno difensivo sinistro che a metà dello scorso torneo fu ceduto alla Reggiana. Il Lecce a gennaio puntò su Giuseppe Agostinone, ma è innegabile che per l’ex Piacenza la permanenza in maglia giallorossa sia stata un calvario, almeno da dopo la separazione rtra la società salentina e mister Padalino che lo aveva fortemente voluto nella rosa a sua disposizione. Con l’arrivo di Rizzo, ma già da qualche settimana prima, Agostinone era finito ai margini della squadra, facendo solo panchina e non giocando più nemmeno uno spezzone di gara. Siccome la Reggina deve fare i conti con gli equilibri di bilancio, Contessa pare destinato a tornare nel Salento, accontentando una grossa frangia di tifosi leccesi che aveva mal digerito la sua partenza nel mercato invernale.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.