Tempo di lettura: 3 minuti

precenti-sambenedettese-lecceLECCE (di Vittorio Renna) – Il Lecce, oggi, per la sua prima partita dei Play-off, ritorna dopo trent’anni allo stadio “Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto. È la prima volta che la Sambenedettese e il Lecce si affrontano in uno spareggio. In campionato, invece, le due squadre si sono incrociate, nelle Marche, 16 volte (10 in Serie B e 6 in Serie C; le ultime due partite nell’attuale stadio e le precedenti quattordici al vecchio “Fratelli Ballarin”). I giallorossi, sui due campi dei rossoblù, hanno ottenuto 2 vittorie (un 2-1 e un 3-1), 5 pareggi (due 0-0 e tre 1-1) e 9 sconfitte (due 1-0, tre 2-0, due 2-1, un 4-0 e un 4-1). Le reti segnate dal Lecce sono state, quindi, 11 e quelle della Sambenedettese 25. Le due squadre si sono poi affrontate in Coppa Italia una sola volta; accadde il 2 settembre 1981 e si giocò proprio a San Benedetto del Tronto. La partita si chiuse con il risultato di 1-1; il gol del Lecce lo mise a segno al 74° su rigore Lorenzo Ferrante.

logo-lecce-vecchio-small-pngIn campionato si sono giocate tre partite negli anni Cinquanta, tre negli anni Sessanta, tre negli anni Settanta e le ultime sette negli anni Ottanta. La prima sfida tra le due squadre nelle Marche risale a sessantaquattro anni fa. Si disputò il 15 marzo 1953, alla 25^ giornata, in Serie C (allora a girone unico) sul vecchio stadio “Fratelli Ballarin. La partita si decise negli ultimi minuti; i giallorossi di mister Giovanni Degni (ritornò, dopo dieci anni, sulla panchina del Lecce) furono sconfitti con un secco 2-0 (gol di Traini all’80° e Ferretti all’87°). Alla fine il Lecce fu 13° proprio davanti alla Sambenedettese, entrambe con 31 punti.

lecce-1984-1985Le due vittorie del Lecce arrivarono entrambe nel 1984. L’8 aprile, alla 29^ giornata di Serie B, i giallorossi di mister Eugenio Fascetti espugnarono per la prima volta il campo dei marchigiani. Vinsero per 2-1, con vantaggio dei rossoblù al 38° su rigore di Fiorini, al 56° pareggiò il capitano leccese Maurizio Orlandi ed al 76° arrivò il gol-vittoria grazie a un’autorete del terzino destro rossoblù Attrice. Dopo cinque mesi, alla prima giornata del successivo campionato, il Lecce di mister Fascetti s’impose ancora ma stavolta con un netto 3-1; segnarono al 10° Alberto Di Chiara, al 40° Loriano Cipriani, al 54° il gol dei marchigiani del compianto attaccante Stefano Borgonovo (poi ammalatosi di Sla e deceduto nel 2013) ed all’88° la terza rete dei salentini con Giorgio Enzo. Alla fine di quella stagione il Lecce, primo insieme al Pisa con 50 punti, ottenne la sua prima storica promozione in Serie A.

Carletto MazzoneL’ultima volta in casa della Sambenedettese risale, come abbiamo già detto, a trent’anni fa. Il 20 settembre del 1987, alla seconda giornata di Serie B, i giallorossi di mister Carlo Mazzone furono sconfitti per 1-0 per il gol all’83° della mezzala destra Galassi (prima delle sei sconfitte di quella stagione). Quel giorno, il centravanti dei rossoblù marchigiani fu il leccese ed ex giallorosso Claudio Luperto. Alla fine di quel campionato il Lecce, secondo con 49 punti, fu promosso per la seconda volta in serie A insieme a Bologna, Lazio ed Atalanta.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.