Tempo di lettura: 1 minuto

post-camisaLECCE – Un post eloquente, che lascia poco spazio all’interpretazione e che appare fin troppo chiaro in merito a chi sia il destinatario… Alessandro Camisa, ex difensore del Lecce che la scorsa estate non fu riconfermato nella rosa giallorossa, passando quindi tra le fila del Nardò, sul suo profilo facebook ha scritto queste frasi che pesano come macigni e che sembrano chiaramente indirizzate a Pasquale Padalino, il tecnico che in estate (e poi anche a gennaio) ha fatto nette scelte di mercato per allestire un gruppo di calciatori che rispondessero alle sue esigenze tecnico-tattiche, nonchè caratteriali, come più volte sottolineato in questi mesi.

Ecco le dure parole dell’ex capitano leccese che chiude la gettonatissima riflessione (in termini di like e commenti) con un post scriptum utile a non generare spiacevoli malintesi, esplicitando che il suo ironico e corrosivo sfogo non riguarda certo capitan Checco Lepore: “Qualcuno qualche mese fa mi disse che dovevo andar via da Lecce perché la gente non mi voleva… giusto o sbagliato che sia… ORA CHE SI FA? CHE FAI?? Non entro in merito a nessuna decisione perché non mi riguarda ma CARO MIO DOPO UNA SCONFITTA COSÌ NON SI ABBANDONA LA BARCA… BUONA GIORNATA SCHETTINO…!!! IL LECCE CMQ ANDRÀ IN B CON O SENZA SCHETTINO!!! P.S.: NON È RIFERITO A LEPORE“.

A ben guardare, tra i “mi piace” si legge il nome di un altro “epurato” nel corso del recente calciomercato invernale. Si tratta di Sergio Contessa che con quel clic ha fatto capire di essere sulla stessa lunghezza d’onda del collega Camisa…

Commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.