Tempo di lettura: 2 minuti

giuseppe-agostinone-con-ds-mauro-melusoLECCE – Il direttore sportivo dell’U.S. Lecce, Mauro Meluso, ha presentato questa mattina alla stampa Giuseppe Agostinone, il secondo rinforzo (dopo il portoghese Costa Ferreira) del calciomercato invernale, arrivato a titolo definitivo in maglia giallorossa dal Piacenza Calcio, club del Girone A di Lega Pro. Il suo approdo nel Salento è stato ampiamente avallato da Pasquale Padalino che voleva un elemento con le sue caratteristiche  e che è stato accontentato dal Ds. Meluso ha descritto così il terzino sinistro classe 1988, il quale ha firmato ha firmato un contratto fino al 30 giungo 2018: “È il secondo tassello che si va ad inserire nel nostro organico. Sono particolarmente felice perché il ragazzo ha dimostrato grande entusiasmo davanti alla possibilità di un suo trasferimento a Lecce, tanto da rifiutare altre proposte. Ieri mattina c’è stato a Foggia l’incontro definitivo per la definizione, anche se non era una trattative semplicissima, in quanto Giuseppe era un punto di forza del Piacenza”.

giuseppe-agostinoneIl difensore foggiano, da parte sua, ha ricordato che: “Quella di Lecce è una piazza importantissima, ogni volta che ho giocato al «Via del Mare» sono rimasto affascinato. Ringrazio tutta la società del Lecce ed il direttore Meluso per questa possibilità, sulla quale ha anche inciso il fatto di ritrovare mister Padalino che conosco dai tempi di Foggia e mi piace la sua idea di calcio all’avanguardia; qui posso puntare ad un campionato importante. La mia caratteristica principale è l’umiltà, il mettermi a disposizione ed adattarmi a qualunque situazione. A livello tecnico, sono un terzino moderno che può dire la sua sia in fase difensiva, che offensiva. Già ieri ho svolto il mio primo allenamento con i miei nuovi compagni, molti dei quali già conosco, e l’impatto ricevuto è stato molto positivo; ho respirato aria importante. L’impressione che ho avuto subito è stata quella di un gruppo compatto e coeso al quale spero di dare il mio contributo e la mia esperienza. Quest’anno ho seguito molto il Girone C, nel quale ci ho giocato una vita e conosco bene le piazze ed il blasone delle squadre che vi militano. È un campionato equilibrato nel quale avrà la meglio chi sbaglierà meno. Il Lecce oggi è primo in classifica perché ha fatto benissimo in questa prima parte di stagione; ovvio che bisogna continuare così. Il consiglio che il mister mi ha dato è di giocare come so fare e di metterci l’umiltà che mi caratterizza. Ai tifosi assicuro che suderò sempre la maglia e di starci vicini perché il tifo è molto importante e l’unione fa la forza. L’obiettivo è di salire di categoria”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.