Tempo di lettura: 4 minuti

lecce-per-chapecoenseLECCE (di Luca Manna) – Se penso ad agosto, nelle interminabili ore passate fra lavoro in ufficio e ricerca di refrigerio vicino qualche condizionatore, non posso che ricordare come, parlando di calcio e del Lecce in particolare ripetevo ad ogni interlocutore quanto fosse importante trovarsi nel periodo natalizio incollati alla vetta ed in piena corsa per “il sogno”. Il risultato di giovedì scorso col Monopoli, certo, ha lasciato l’amaro in bocca, soprattutto per come è arrivato e contro un avversario inferiore ed in piena emergenza, ma non può sicuramente cancellare quanto di buono fatto finora ed il raggiungimento del primo obiettivo stagionale: arrivare a gennaio lassù, o quasi… E allora, nel periodo dell’anno nel quale la bontà invade i nostri cuori, non resta che augurarci buon Natale.

Meluso dirigenza Sticchi Liguori AdamoBuon Natale alla nostra società, a tutte quelle persone che con tutto il loro amore e tutta la loro passione stanno cercando di costruire qualcosa di grande, hanno messo in piedi una struttura forte, seria, professionale, ma vicina ai tifosi, stanno progettando perché il Lecce ritorni e soprattutto rimanga laddove realtà importanti e più grandi faticano ad arrivare o rimanere. Auguro loro che il sogno si avveri perché i sacrifici devono essere ripagati e perché è evidente quanto tutti tengano alle fortune di quella bella e gloriosa maglia.

Buon Natale al Direttore Mauro Meluso, uomo e professionista di una signorilità e competenza difficile ormai da trovare nel mondo del calcio. Ha fatto un lavoro grandissimo in estate, consegnando all’allenatore una squadra al completo già alla partenza per il ritiro e se qualche errore è stato commesso sono sicuro che nel mercato di gennaio verrà posto rimedio. L’augurio è sempre lo stesso: arrivare laddove tutti vogliamo, per rendere una carriera già importante, ancor più bella.

Pasquale PadalinoBuon Natale a mister Pasquale Padalino. Non è facile allenare a Lecce, piazza tanto bella quanto complicata, ma nonostante qualche momento buio, auguro a lui di continuare il buon lavoro che sta facendo. Chi scrive, sempre in quei mesi estivi cui si faceva riferimento, era un po’ scettico sulle potenzialità del tecnico foggiano, ma dopo 4 anni in cui presunti fenomeni della panchina (secondo la piazza e l’opinione comune…) hanno fallito miseramente, i risultati di questi 4 mesi mi hanno convinto che lui meriti fiducia e che con l’aiuto di un po’ di fortuna, possa essere finalmente l’uomo giusto per l’anno giusto. Gli auguro una carriera vincente, a patto che le vittorie inizino nel 2017!

Buon Natale a tutto lo staff dell’U.S. Lecce, con l’augurio che si lavori sempre con professionalità consapevoli che ogni vittoria sia anche e soprattutto la loro. Buon Natale ai nostri ragazzi, che sentono quanto pesi quella maglia e sanno benissimo cosa vuol dire giocare per il Lecce, soprattutto in Lega Pro. Auguro loro che non manchino mai voglia, impegno e orgoglio di giocare per una squadra che per 20 anni ha scritto pezzi di storia del calcio italiano. Auguro anche che fra i doni ricevuti ci sia la pazienza per sopportare le reazioni troppo pessimistiche di parte della tifoseria e la consapevolezza che spesso si scrive o si parla perché la delusione del recente passato riaffiora e pesa come un macigno.

lepore-dita-alle-orecchieUn augurio in particolare poi lo voglio porgere al capitano Checco Lepore, uomo che si è assunto responsabilità importanti, giocatore che non fa mancare mai il suo impegno, risorsa fondamentale per mister e compagni, da cui forse i tifosi però pretendono troppo. Gli auguro di realizzare i suoi sogni calcistici (e quelli personali, ovviamente), sicuro che siano anche i nostri e che quella fascia al braccio sia sempre leggera, importante ovviamente, ma mai controproducente. In estate sono state fatte scelte importanti, tagli netti con protagonisti importanti di recente per dare a Lepore la leadership del gruppo. Gli auguro di continuare sulla strada intrapresa e che passi alla storia come altri grandi capitani del passato giallorosso, perché lui quei colori li ha dentro sin dalla nascita.

Tifosi calciatori lecce MonopoliBuon Natale poi a tutti i tifosi giallorossi, uniti da questo amore e, a volte, divisi dalle opinioni. Tifare Lecce non è facile, spesso somiglia ad una missione, ma noi, tutti, continuiamo a farlo imperterriti perché più soffriamo e più lo amiamo, ed ogni sabato, domenica o giorno qualsiasi che sia, guardando quei colori … beh, ci innamoriamo un po’ di più! Auguri a tutti, a coloro che sono nel Salento perché ci vivono o in vacanza dalle famiglie ed anche a chi, come me, passerà il Natale in una terra lontana ma che sente sempre dentro come se ci vivesse tutti i giorni.

Pierpaolo Sergio targaPermettetemi poi di fare i miei auguri a Pierpaolo Sergio e a tutto lo staff di Leccezionale. Molti di voi non lo sanno, ma con nessuno di loro ho ancora mai avuto l’onore ed il piacere di parlarci dal vivo ma, nonostante ciò, ospitano i miei sfoghi da tifoso fuori sede con grande fiducia nei miei confronti ed è per questo che sento di doverli ringraziare ed augurargli un felicissimo Natale con la speranza sincera che ogni loro sogno si realizzi.

Il Natale è la festa dei bambini, dicono, ma considerando che a tornare piccolo ci metto un secondo, io la letterina a Babbo Natale l’ho scritta. Il regalo che ho chiesto? Ve lo dico la prossima estate… Buon Natale!

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.