Tempo di lettura: 6 minuti

le-monopoliLECCE- Pareggio amaro al “Via del Mare” per il Lecce, bloccato dal Monopoli su un pirotecnico 3-3 dove soltanto gli episodi e dei grossolani errori individuali hanno impedito ai padroni di casa di conquistare i tre punti e regalare un felice Natale a sé stessi ed ai propri sostenitori. 

1’ Solita girandola di uomini per il Lecce. Padalino lascia in panchina capitan Lepore e rilancia Doumbia nel tridente con Pacilli e Torromino. In mediana, ancora panchina per Arrigoni, sostituito da Fiordilino che agisce da play. Schieramento speculare al solito 4-3-3 del Lecce per il Monopoli, guidato in attacco da Montini e dal ritorno in difesa di capitan Esposito, affiancato a Ferrara nel pacchetto arretrato a quattro. Non c’è l’acquisto dell’ultim’ora Nadarevic.

8’ Occasione da gol per il Monopoli. Sounas porta palla per vie centrali, aggira il centrocampo e pesca in area Montini, stop e tiro di sinistro a botta sicura che termina di poco a lato.

17’ Partita abbottonata, le due squadre si studiano e le difese fanno un ottimo lavoro in marcatura. Soltanto due timide sortite sulla fascia destra, ad opera di Vitofrancesco, interrompono l’andamento lento della contesa. Il terzino ex Grosseto s’incarica anche della battuta di una sorta di corner corto che però è controllato bene dalla chiusura aerea di Ferrara.

21’ Cross radente di Mancosu sul secondo palo, Vitofrancesco arriva tardi all’appuntamento con il pallone.

26’ Pennellata dalla sinistra di Ciancio, Mirarco sceglie bene i tempi dell’uscita e abbranca in presa.

28’ Mancosu calcia bene una punizione dal cerchio di centrocampo, Cosenza si stacca dalla marcatura e colpisce al volo, l’assistente annulla per fuorigioco.

30’ GOL LECCE. Cross dalla sinistra di Ciancio, bravo a recuperare palla dopo una battaglia con due avversari, respinta della difesa bianco verde sulla quale s’avventa Tsonev, destro che sbatte sulle gambe di Ferrara e s’insacca in rete ingannando Mirarco.

38’ GOL MONOPOLI. Il Gabbiano riequilibra la partita con la complicità della difesa del Lecce. Punizione da centrocampo di Pinto ben calciata nei sedici metri giallorossi, Montini attacca il centro dell’area, stacca Cosenza e colpisce di testa in modo sporco ma tanto basta per battere Gomis.

42’ GOL MONOPOLI. Clamoroso ribaltone al “Via del Mare”. È ancora l’asse Pinto-Montini a colpire il Lecce. Angolo battuto sul primo palo dall’esterno sinistro, finta di Balestrero che spizza leggermente il pallone mettendo fuori causa di fatto tutto il pacchetto arretrato giallorosso, colpevolmente schiacciato. Il pallone attraversa tutta l’area e perviene a Sounas, botta al centro deviata di rapina da Montini che ancora una volta anticipa Cosenza e mette dentro con un destro volante.

45’ Il Lecce fallisce il pari. Percussione centrale di Fiordilino che allarga per Mancosu, cross al centro per Caturano che, di testa dal centro dell’area piccola, sfiora soltanto.

Primo tempo: Lecce sonnecchiante e disordinato in difesa. Il punteggio, maturato nell’ultima parte di tempo, punisce i giallorossi ma è il risultato di una frazione giocata con troppo leziosismo dalla formazione di mister Padalino, incapace di guadagnare l’area avversaria con regolarità. Il gol di Tsonev ha forse illuso un po’ gli undici in campo, colpiti in due occasioni da Montini su azioni dove la lettura difensiva non è stata di certo delle migliori.

Secondo tempo

2’ GOL LECCE. Il Lecce riequilibra la partita nel momento giusto. Vitofrancesco scodella dalla destra per Mancosu, stop nel cuore dell’area e colpo di biliardo sul secondo palo che tocca il montante e si spegne in rete.

10’ GOL LECCE. Partita dalle grandi emozioni. Corner corto di Doumbia per Pacilli, magia dell’ex Trapani che salta Ricucci con un tunnel senza repliche prima di scodellare in mezzo un pallone dolce per Caturano che inzucca con rabbia e trasforma il punto del 3-2 dopo una deviazione della parte interna della traversa.

17’ Spettacolo Mancosu al “Via del Mare”. Il centrocampista sardo, stretto tra tre avversari, s’inventa una grande giocata porgendo in area, ma Esposito recupera e spazza. Sul susseguente corner Doumbia imbecca lo stesso Mancosu, colpo di testa alto.

18’ Fiammata di Doumbia sulla sinistra, dribbling secco su Esposito e aggiramento su Ricucci prima di un esterno che termina lontano dai pali.

20’ Errore di Ciancio che cincischia troppo su uno stop, Gatto gli soffia la sfera ma Giosa lo atterra “spendendosi” il cartellino giallo.

21’ Ripartenza di Pacilli interrotta da una scivolata fallosa di Ricucci, ammonizione giusta.

24’ Pinto, da buona posizione al centro dell’area, mastica il tiro e sparacchia la sfera lontano dallo specchio della porta.

25’ Botta da fuori di Doumbia, Mirarco si tuffa alla propria destra e respinge.

27’ Pacilli scende sulla destra dopo uno scambio con Vitofranesco e opta per la soluzione balistica più bella e difficile, ossia il destro a giro sul secondo palo da distanza siderale, palo clamoroso che mette fuori causa anche Caturano, ben appostato in area per la ribattuta. Applausi scroscianti accompagnano però la giocata di Pacilli.

31’ Montini fallisce il pallone della tripletta. Dal solito corner di Pinto non sventato dalla contraerea giallorossa, nasce un rimpallo che favorisce il numero 23, impreciso nella deviazione ravvicinata con Gomis in uscita.

34’ Il Lecce manca il colpo del k.o. Break centrale di Caturano che porta palla fino al limite dell’area, scarico a destra per Pacilli, tocco morbido a pelo d’erba che batte Mirarco ma tocca ancora una volta il palo sinistro prima di ritornare in campo.

35’ Mancosu arma il destro dalla distanza, alto.

36’ GOL MONOPOLI. Clamoroso ed ennesimo ribaltone al “Via del Mare”. Ciancio buca l’intervento difensivo e apre una prateria a Montini che arriva sul fondo e mette dentro un cross morbido. Gomis rimane tra i pali e Cosenza-Giosa si perdono il taglio di Gatto che dall’area piccola tocca di testa e deposita in rete.

47’ Tsonev riceve palla al centro dopo una percussione laterale di Caturano, tiro centrale bloccato da Mirarco.

Il tabellino

Lecce-Monopoli 3-3 (pt 1-2)

Lecce (4-3-3): 22 Gomis; 2 Vitofrancesco, 5 Cosenza (cap.), 14 Giosa (42’st 16 Drudi), 23 Ciancio; 13 Tsonev, 21 Fiordilino, 4 Mancosu; 11 Pacilli (42’st 9 Vutov), 18 Caturano, 24 Doumbia (31’st 10 Lepore). A disposizione: 1 Bleve, 12 Chironi, 3 Contessa, 6 Arrigoni, 7 Torromino, 15 Freddi, 19 Vinetot, 20 Maimone, 25 Persano. Allenatore Pasquale Padalino

Monopoli (3-5-2): 22 Mirarco; 6 Ricucci, 5 Ferrara, 4 Esposito, 3 Mercadante; 13 Sounas (4’st 16 Franco), 28 Nicolini (22’st 15 Mavretic), 8 Viola; 21 Balestrero (14’st 10 Gatto), 23 Montini, 19 Pinto. A disposizione: 1 Pellegrino, 11 D’Auria, 2 Cassano, 15 Mavretic, 17 De Vito, 29 Padalino, 14 Bei, 10 Gatto. Allenatore Diego Zanin

Marcatori: 30’ pt Tsonev (L), 38’ pt, 42’ pt Montini (M), 2’ st Mancosu (L), 10’ st Caturano (L), 36’ st Gatto (M)

Ammoniti: 27’ pt Nicolini (M), 20’ st Giosa (L), 21’ st Ricucci (M)

Arbitro: Armando Ranaldi di Tivoli

Assistenti: Daniele Colizzi di Albano Laziale e Pietro Guglielmi di Albano Laziale

Note: pomeriggio fresco e sereno, temperatura 15 °C, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 11.232 (9.242 abbonamenti, 1.990 paganti) per un incasso totale di 46147,20 euro (quota abbonamenti 27023,20 euro, incasso paganti 19124,00). Recuperi 1’ pt – 4’ st.

Statistichetiri in porta 8-3; tiri fuori e/o respinti 12-2; palle in area 40-16; cross 22-9; falli subiti 11-14; corner 7-3; off-side 2-1.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.