Tempo di lettura: 1 minuto

persano-lecceMESSINA – Il 6 dicembre 2016 sarà un giorno da ricordare per Mattia Persano, al suo primo gol tra i professionisti nella vittoria per 3-0 del Lecce, il suo Lecce, in casa contro il Messina. Dopo tanti sacrifici effettuati quest’anno, alla sua prima stagione con la casacca giallorossa dopo aver percorso tutta la trafila del settore giovanile, è arrivata la prima segnatura, la manna per ogni attaccante che si rispetti. Il ragazzo di San Donato, a segno nell’unico minuto di recupero del primo tempo su assist del collega Sasà Caturano, non è riuscito a trattenere le lacrime dopo il destro rabbioso che ha battuto Berardi sul suo palo. Lacrime, gol e gioie. Non è un ossimoro, è il racconto dell’altalena delle emozioni vissute dalla giovane punta salentina, reduce da una settimana difficile a livello familiare, culminata nella rete dedicata a suo padre.

Mattia Persano si è scrollato così di dosso tanta tensione che, per il mero aspetto sportivo, raccontava di un ragazzo che faticava molto a guadagnare autostima e buone prestazioni nonostante la grande fiducia di mister Padalino e dei compagni. Il primo gol tra i “grandi” non si scorda mai, si è soliti dire, e Persano non dimenticherà sicuramente questo strano martedì di campionato. Chiedergli la dedica speciale per questo gol sarebbe domanda più che ovvia…

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.