Tempo di lettura: 2 minuti

veleno-per-topi-allo-iacovone-2LECCE – Nelle decisioni del Giudice Sportivo Pasquale Marino dopo la scorsa giornata nel Girone C del campionato di Lega Pro non ci sono state conseguenze disciplinari o pecuniarie per gli episodi avvenuti domebnica sera allo stadio “Erasmo Iacovone di Taranto dove qualcuno ha cosparso i passamano, alcune ringhiere e qualche gradone del Settore Ospiti dove sarebbero entrati i tifosi del Lecce con della colla per topi. La società rossoblù, tuttavia, ha subito un’ammenda per altre questioni. Di seguito tutte le sanzioni:

AMMENDE:

  • € 5.000 TARANTO, perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni tre dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco, e facevano esplodere nel proprio settore due petardi di notevole potenza; i medesimi lanciavano sul terreno di gioco in direzione dei calciatori della squadra avversaria due bottigliette semipiene d’acqua e numerose altre vuote, il tutto senza conseguenze; per indebita presenza negli spogliatoi al termine della gara di persona non identificata ma riconducibile alla società che profferiva reiterate frasi offensive verso la terna arbitrale e gli addetti federali.
  • € 2.000 SIRACUSA, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore alcuni petardi di notevole potenza, senza conseguenze.
  • € 1.500 CASERTANA, perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore cinque petardi, senza conseguenze.
  • € 1.500 CATANIA, per indebita presenza nel recinto di gioco di persone non identificate ma riconducibili alla società, che vi permanevano nonostante l’invito ad allontanarsi da parte di un addetto federale.
  • € 1.500 FIDELIS ANDRIA, per indebita presenza nel recinto di gioco e negli spogliatoi al termine della gara di persone non identificate, ma riconducibili alla società.
  • € 500 PAGANESE, per aver causato ritardo sull’orario d’inizio della gara.

DIRIGENTI:

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITÀ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETÀ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO L’8 DICEMBRE 2016:

  • Angelo Cipulli (MONOPOLI 1966) per comportamento offensivo verso l’arbitro al termine del primo tempo di gara (espulso).

ALLENATORI:

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:

  • Nicola Losacco (Monopoli 1966) per comportamento offensivo verso la terna arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A., allenatore in seconda).

SQUALIFICATI:

  • Due giornate: Stefano Padovan (Foggia)
  • Una giornata: Bruno Pezzella (Akragas), Ramzy Aya (Fidelis Andria), Alberto Gerbo, Giuseppe Loiacono (Foggia), Raffaele De Martino (Fondi), Angelo Rea (Messina), Riccardo Idda (Virtus Francavilla).
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.