Tempo di lettura: 2 minuti

probabili-formazioni-lecce-cosenzaLECCE – Il Lecce per riprendere la marcia e ritrovare la vittoria che manca da 4 turni tra campionato e Coppa Italia, il Cosenza per uscire dall’incubo di tre sconfitte consecutive. La sfida tra “lupi” di questa sera (ore 20:30) allo stadio “Via del Mare” tra giallorossi e rossoblù ha nuovi stimoli per risultare ancor più avvincente di quanto non dica il passato, la rivalità tra le due tifoserie ed i propositi dei tanti ex che oggi militano nel club salentino, ma che fino allo scorso torneo giocavano da avversari. In casa del Lecce, mister Pasquale Padalino per la prima volta in stagione non potrà contare sul bomber Sasà Caturano che è stato squalificato per una giornata, così come il portiere Marco Bleve. Ha però a disposizione tutti gli altri componenti della rosa e deve sciogliere almeno un paio di dubbi sull’undici da mandare in campo dal primo minuto. Scontata la presenza di nuovo da titolare del portiere Lys Gomis, restano aperte le possibilità di schierare il difensore Antonio Giosa che ha accusato qualche problemino fisico ed è in ballottaggio con Kevin Vinetot per far coppia con Ciccio Cosenza. L’altro rovello è rappresentato dal ruolo da affidare a capitan Checco Lepore che potrebbe essere spostato nel tridente d’attacco, lasciando a Luca Fiordilino il compito di giostrare in mediana. Un’altra opzione è rappresentata dall’inserimento di Abdou Doumbia accanto a Giuseppe Torromino e Mario Pacilli. Per il resto, spazio agli stessi calciatori impegnati domenica scorsa a Fondi.

Qui Cosenza- Mister Roselli al “Via del Mare” non potrà contare su Filippini che dopo la rifinitura accusava ancora un problema ad un ginocchio e pertanto è stato lasciato a casa. Recuperato invece Blondett che potrebbe giocare nella formazione iniziale. In difesa, gli unici certi di una maglia sono il portiere Perina e Tedeschi: per gli altri tre posti è un rebus. Pare probabile, però, che il convocato Blondett sia impiegato nel ruolo preferito. Se così non fosse, Madrigali e Meroni si contenderebberio alla pari le possibilità di giocare fin dall’inizio. A destra Corsi pare certo, nonostante sia l’elemento più utilizzato dal tecnico dei calabresi. Un altro ballottaggio riguarda il tridente d’attacco, in cui si potrebbe vedere Statella a destra, uno tra Gambino (favorito) e l’ex Baclet al centro e Cavallaro sulla sinistra. C’è però anche l’idea Criaco che contende la maglia con quest’ultimo. Stessa impostazione anche nel caso fosse scelto il modulo 4-2-3-1, con Mungo ad agire alle spalle del centravanti. Nel 4-3-3, invece, il fantasista dei Lupi sarebbe l’nterno destro di centrocampo, con Ranieri (in vantaggio su Capece) e Caccetta.

Le probabili formazioni:

Lecce (4-3-3): Gomis; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa (Vinetot), Ciancio; Mancosu, Arrigoni, Lepore (Fiordilino); Doumbia (Lepore), Torromino, Pacilli. A diasposizione: Chironi, Contessa, Vutov, tsonev, Freddi, Drudi, Capristo, Vinetot, Maimone, Fiordilino, Persano. Allenatore: Pasquale Padalino

Cosenza (4-3-3): Perina, Corsi, Blondett (Tedeschi), Madrigali (Meroni), Scalise, Mungo, Ranieri, Caccetta, Statella, Gambino (Baclet), Cavallaro. A disposizione: Sarracco, Tedeschi, D’Anna, Bilotta, Meroni, Criaco, Capece, Baclet, Appiah. Allenatore: Giorgio Roselli

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.