Tempo di lettura: 1 minuto
espulsione-mauro-meluso-2
Il team manager Claudio Vino accompagna Mauro Meluso a bordocampo

LECCE – Il Ds del Lecce, Mauro Meluso è stato pesantemente sanzionato dal Giudice sportivo della Lega Pro dopo l’espulsione rimediata durante l’incontro di domenica sera con la Virtus Francavilla. Il dirigente giallorosso, si era palesemente lamentato all’indirizzo dell’assistente dell’arbitro che agiva sotto la Tribuna Est, il tarantino Alessandro Pacifico, per due ravvicinate segnalazioni di fuorigioco che avevano precluso ai padroni di casa la possibilità di presentarsi a tu per tu col portiere ospite Casadei. Due chiamate molto dubbie, sulle quali Meluso, cher sedeva in panchina ed era proprio in linea e quindi in posizione ottimale per valutare la presunta posizione di off side. Ma ciò che ha portato l’arbitro dell’incontro, Luca Massimi di Termoli, a rimandarlo negli spogliatoi è stato l’essere entrato sul terreno di gioco protestando vivacemente all’indirizzo del direttore di gara e del suo assistente.

Per questo motivo, letto il referto arbitrale, il Giudice sportivo lo ha così sanzionato: inibito a svolgere ogni attività in seno alla FIGC a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 30 novembre 2016 e ammenda di € 500 per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale durante la gara (espulso).

Puntuale è poi arrivata l’ennesima multa per il Lecce, stavolta di 2000 euro, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere prima dell’inizio della gara nel recinto di gioco un petardo di notevole potenza.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.