Tempo di lettura: 2 minuti

Pasquale Padalino okLECCE – Un soddisfatto Pasquale Padalino parla della netta affermazione della sua squadra ai danni della Virtus Francavilla Calcio: “È stata una grande vittoria. Dopo un 3-0 è chiaro che sono contentissimo, per il risultato e per come è stato confezionato. Sin dall’inizio c’è stata attenzione e dedizione sulla fase di recupero, dove abbiamo concentrato le nostre attenzioni. Era evidente che eravamo in palla ed abbiamo da subito confezionato tante azioni ed occasioni da gol. Non si poteva chiedere di meglio alla vigilia contro una squadra che veniva da un buon periodo. La Virtus Francavilla non so se sia venuta fuori dopo il vantaggio, io alleno il Lecce e posso dare un giudizio sulla mia squadra, quindi mi astengo. Se avessimo avuto maggiore cinismo avremmo fatto 4-5 gol, a caldo non ricordo parate di Bleve. Gli avversari sono di tutto rispetto e si sono dimostrati tali, faranno il loro percorso in cmpionato. Sono contento per i miei ragazzi. Mancosu era una delle chiavi tattiche. Ha fatto una delle migliori prestazioni, è stato determinante in fase di costruzione e nell’ultimo passaggio; ne ha pure sbagliati, ma oggi la sua collocazione è stata interessante. Penso che non siamo stati molto attenti, abbiamo creato molto realizzando meno di quello che potevamo, anche se dopo un 3-0 può sembrare eccessivo sottolineare questo aspetto. Rispetto alle altre partite c’era qualcosa in più, e gli interpreti faranno il loro anche in futuro. Potevamo fare meglio anche oggi, ma siamo sulla strada giusta. Lepore? È stata emergenza ma prenderò in considerazione il ruolo in cui l’ho schierato stasera anche in futuro, lui riesce a fare meglio certi compiti rispetto a Vutov e Pacilli, che sono più offensivi. Oggi l’avete visto come siete abituati, ma vi garantisco che fa un gran lavoro ogni volta. Dipende dalla partita, sarà un’alternativa. In difesa ho ritenuto Drudi più adatto a questo tipo di gara, giustifico così l’esclusione di Cosenza, prettamente tecnica. La sconfitta del Foggia? Sono contento del nostro salto, penso al punticino della settimana scorsa, importante anche se è presto per guardare la classifica. Bisogna essere felici del primato, ma domani c’è un allenamento e mercoledì un’altra partita dove testare molti calciatori. L’appannamento di Caturano? Ci ha abituati troppo bene all’inizio, ma è stato utile nel gioco di squadra, dando la possibilità agli altri di entrare. Torromino non segnava da molte partite e oggi ne ha fatte tre… Non è un problema“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.