Tempo di lettura: 2 minuti

francesco-favasuli-viboneseVIBO VALENTIA – Arriva dalla lista degli svincolati l’ultimo acquisto dell’U.S. Vibonese 1928. Il club calabrese è corso ai ripari dopo un avvio di stagione non proprio esaltante ingaggiando l’esperto difensore centrale Francesco Favasuli. Si tratta dell’ex stopper della Juve Stabia che dall’estate scorsa era rimasto senza contratto. Nato ad Africo, ma originario di Locri (Reggio Calabria) il 24 agosto 1983, vanta circa 400 partite tra i professionisti e può essere schierato anche come esterno di centrocampo sulla fascia sinistra o come ala mancina. In carriera ha giocato, tra le altre, in Serie B con Messina ed Ascoli, ed in C/1 e Lega PRO con Pisa, Salernitana e le “Vespe” campane; la maglia gialloblù l’ha però indossata solo nella passata stagione. L’esperienza più lunga l’ha avuta ad ogni modo in Toscana, con la casacca della società oggi allenata da Gennaro Gattuso, tra le cui fila ha militato per quattro annate, dal 2010 al 2014, prima di essere ceduto alla Salernitana di Lotito.

Con lui, che ancora non è dato sapere se sarà in campo con il Lecce domenica prossima almeno per uno spezzone di gara, il club calabrese punta a rinforzare il reparto arretrato per centrare la salvezza nel Girone C. Le prime parole di Favasuli, che fa parte degli “Atleti di Cristo“, sono state: “Sono qui per dare il mio contributo e per mettermi a disposizione del tecnico e dello staff. Ho accettato il progetto della Vibonese perché volevo rimettermi in gioco e perché ho apprezzato moltissimo la serietà del presidente, della società e del direttore sportivo. Sono contento di far parte di questo gruppo e rivedo con piacere i miei ex compagni Russo e Sabato, ma anche il segretario generale del club, Saverio Mancini, ed il massaggiatore Carlo Sposato, che avevo incrociato una ventina di anni addietro con la Rappresentativa regionale“.

L’ex stabiese è conscio delle difficoltà del campionato: “Bisognerà lottare ovunque e con chiunque. Ci sono diversi avversari di valore e almeno cinque squadre con obiettivi ambiziosi. Ma noi dovremo darci da fare contro tutti per raggiungere l’obiettivo fissato dalla società“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.