Tempo di lettura: 1 minuto

tarantoTARANTO – Taranto è una città letteralmente impazzita di gioia. Alla notizia del ripescaggio in Lega Pro avvenuto ieri, la tifoseria rossoblù si è riversata per le strade dando vita a caroselli di auto clacsonanti e scene di contagiosa euforia. Un salto in avanti di categoria che proietta il club jonico nella terza serie italiana, quella stessa per tanti anni solo sfiorata ed accarezzata ma poi inesorabilmente persa. Il Girone C ospieterà, dunque, una nobile decaduta del calcio nazionale che intende non fare la parte della comparsa, ma che si candida a poter mettere radici e tentare in un prossimo futuro la scalata alla Serie B.Nella sua storia, il Taranto ha disputato 32 campionati di Serie B e 44 di Serie C.

Per ora si tratta di fantasie e di ipotesi legate alla massiccia scarica di adrenalina che la “Città dei due mari” sta vivendo da ieri pomeriggio. Un’euforia che ha spinto il club tarantino a riaprire la campagna abbonamenti che si chiuderà poi il prossimo venerdì 26 agosto alle ore 19:00.

Tra l’altro, tornerà uno dei derby più antichi di Puglia: quello contro il Lecce che un tempo era sentito e considerato il vero derby tra conterranee. Lo stadio «Via del Mare» e l’«Erasmo Iacovone» ospiteranno l’avvincente sfida tra giallorossi e rossoblù che mancava davvero da troppe stagioni. Insomma, se solo pochi mesi fa, nello scorso campionato, gli jonici giocavano contro Nardò e Gallipoli, la prossima annata se la vedranno contro la società salentina più blasonata…

Ecco come la tifoseria e la squadra del Taranto F.C. 1927 hanno festeggiato ieri la notizia del ripescaggio in lega Pro:


Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.