Tempo di lettura: 1 minuto

U.S. Lecce stemma bandieraLECCE – Giorni di confronti in casa Lecce tra il direttore sportivo Mauro Meluso e il tecnico Pasquale Padalino. Il principale argomento all’ordine del giorno è la valutazione della rosa disponibile e della capacità di adattamento degli elementi all’idea di calcio dell’ex difensore della Fiorentina. Oltre all’esame dei calciatori sotto contratto tengono banco anche i nomi per la campagna di rafforzamento, incentrata, come affermato dallo stesso Padalino, sulla formazione di un gruppo giovane coordinato da qualche elemento d’esperienza. Da settimane il d.s. Meluso segue attentamente le sorti di Andrea Arrigoni, play l’anno scorso in forza al Cosenza, compagine di provenienza del neo dirigente giallorosso. Il centrocampista non avrebbe trovato l’accordo per il rinnovo del contratto, in scadenza il 30 giugno. Il presidente cosentino Guarascio ha più volte ribadito l’intenzione non voler forzare a rimanere chi abbia voglia di cambiare aria. Ex Cosenza è anche Luca Antonio Fiordilino, giovane mediano scuola Palermo. Un fedelissimo di Padalino che potrebbe arrivare in giallorosso è Gaetano Iannini, colonna della seconda linea del Matera e calciatore che l’allenatore foggiano allenava anche nella sua prima esperienza da trainer a Nocera Inferiore. 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.