Tempo di lettura: 1 minuto

BARI - MATARRESE VINCENZOBARI – Mentre l’Italia di Antonio Conte batteva 2-0 agli Europei in Francia il Belgio, si è spento nella serata di ieri, all’età di 79 anni, l’ex presidente del Bari, Vincenzo Matarrese. L’ex dirigente biancorosso, che era nato ad Andria, era stato ricoverato circa due mesi fa al Policlinico “Padre Agostino Gemelli” di Roma a causa di alcun problemi di salute che lo affliggevano da qualche tempo. Ieri sera è giunta la triste notizia che era venuto a mancare il presidente che ha guidato il club del capoluogo pugliese dal 1983 al 2011, scrivendo pagine importanti della storia calcistica del Bari.

Insieme al fratello Tonino, ex presidente della Lega Calcio e della Figc, Vincenzo Matarrese è stato figura di spicco del panorama calcistico degli anni Ottanta e Novanta in Italia. Memorabile la rivalità con l’allora presidentissimo dell’U.S. Lecce, Franco Jurlano che contendeva alla famiglia di costruttori il ruolo di portabandiera del calcio pugliese e meridionale. Eppure, proprio col compianto ex numero uno della società giallorossa, seppero creare un formidabile asse per ottenere attenzione e giusta considerazione a livello nazionale. Matarrese e Jurlano furono artefici di un piccolo, grande miracolo calcistico, portando Lecce e Bari nell’Olimpo della Serie A in maniera più o meno stabile.

Vincenzo-Matarrese 2Proprio come il suo rivale salentino, anche Matarrese ha conosciuto durante la lunghissima presidenza dure contestazioni da parte della tifoseria più accesa, ma è stato in quel trentennio che il sodalizio biancorosso ha conosciuto i suoi anni migliori. Il Bari, ha infatti disputato 12 campionati di Serie A, scoprendo talenti del pallone tra i quali Cassano, Bonucci, Ranocchia e Perrotta.

Alla famiglia Matarrese le condoglianze della redazione de “Leccezionale Salento“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.