Tempo di lettura: 4 minuti

IMG_6538FOGGIA – Il Foggia conquista meritatamente la finale play-off battendo per 2-1 il Lecce dopo una partita condotta per quasi tutta la durata del match. I Satanelli si sono espressi ai loro livelli, tambureggiando sulle fasce fin dal 1’ e sfiorando il gol in più occasioni già nel primo tempo, finito 0-0 grazie all’intervento salva-risultato di Perucchini da una parte e a causa dell’imprecisione di Doumbia dall’altra. Un arcobaleno di Riverola ha impresso la prima svolta al match ma i giallorossi hanno fallito più volte la reazione con Moscardelli. Il gol di Sarno, giunto su azione di Chiricò, ha poi virtualmente chiuso il match. La rete della bandiera di Caturano ha soltanto cambiato il punteggio.

3’ Partita nervosa fin dalle prime battute. Un contatto tra Salvi e Riverola accende già la prima mischia, puntualmente sedata dal direttore di gara.

8’ Punizione di Sarno respinta dalla barriera, la palla arriva ancora al trequartista campano che tenta la battuta in porta da venticinque metri, a lato. Il Foggia fa la partita già dai primi minuti.

11’ Pericoloso calcio d’angolo a rientrare di Riverola, Perucchini anticipa Iemmello con una buona uscita di pugno.

17’ Schema su calcio piazzato tra Sarno e Iemmello che mette Chiricò nel cuore dell’area leccese, recupero perentorio di Cosenza che sventa tutto.

19’ Occasionissima per il Foggia. Giocata di gran classe di Riverola che manda fuori fase Cosenza e libera Di Chiara, murato da un’uscita perfetta di Perucchini.

21’ Cambio tattico nel Lecce. Doumbia e Surraco invertono le corsie di competenza. L’uruguaiano passa a destra.

24’ Tiro a giro di Sarno che riceve palla da Gerbo e sfiora il palo lontano.

26’ Punizione da posizione centrale di Moscardelli, sfera ben calciata che si spegne a lato.

30’ Braglia mischia ancora le sue pedine. Il Lecce si dispone con una sorta di 4-2-3-1. Davanti al duo di mediana Salvi-Papini, Surraco fa il trequartista centrale con ai suoi lati Doumbia a sinistra e Caturano a destra.

31’ Tiro da fuori di Riverola, alto.

33’ Grande azione sulla destra del Foggia. Gerbo rompe le marcature della difesa del Lecce prima di un assist per Agnelli, recuperato sulla linea dell’area piccola dalla chiusura di Lepore

35’ Azione rocambolesca nell’area rossonera. Pallone alto sul quale Caturano lotta bene con Coletti, rimpallo vinto dall’ex Melfi che serve involontariamente Doumbia, sinistro sopra la traversa da ottima posizione.

44’ Simulazione di Chiricò punita con il cartellino giallo.

Secondo tempo

3’ Dialogo Surraco-Moscardelli che mette paura alla difesa del Foggia. Coletti recupera sul Mosca, impreciso nel controllo a seguire, pronto a battere a rete a pochi metri da Narciso.

5’ GOL FOGGIA. Riverola porta in vantaggio i rossoneri. Lancio dalla difesa per l’out sinistro, controllo perfetto dello spagnolo che punta Lepore, si accentra e scarica un gran tiro che supera Perucchini e s’infila all’incrocio.

7’ Moscardelli trova il varco per presentarsi da solo contro Narciso, grande parata del numero 1 dauno che dice no al piatto a botta sicura. Sul conseguente corner Lepore trova Abruzzese, inzuccata alta.

8’ Il Foggia fallisce la palla match. Vacca mette in movimento Sarno che indugia troppo, s’allunga la sfera e favorisce l’uscita di Perucchini.

9’ Partita accesa e piena di occasioni. Lepore dalla trequarti pennella bene per Moscardelli, colpo di testa schiacciato che sfiora il palo.

14’ Palla persa da Gerbo a metà campo, Surraco scarica a Moscardelli che tenta l’eurogol da lontanissimo, Narciso recupera la posizione e alza in angolo.

15’ Lepore tenta il gol beffardo direttamente da calcio d’angolo ma Narciso para in qualche modo, subendo anche fallo.

17’ Azione solitaria di Moscardelli nell’area avversaria, il numero 9 giallorosso prova a fare tutto da solo prendendosi anche il giallo per simulazione.

18’ GOL FOGGIA. Accelerazione fulminante del Foggia. Chiricò gioca un ottimo pallone sulla sinistra, salta l’uomo e mette sul secondo palo per Sarno che beneficia dell’errore di Legittimo e batte Perucchini con un piatto preciso.

28’ GOL LECCE. Caturano accorcia le distanze con un colpo di testa ravvicinato a seguito di un’azione avviata da una palla persa nel cerchio di centrocampo. Moscardelli attacca l’area e apre per Doumbia che però ritarda molto il tiro e colpisce la traversa, ne nasce un flipper che premia prima Papini, il cui tiro è ribattuto, e poi Caturano, perentorio nello stacco su Coletti.

32’ Erroraccio di Iemmello che non riesce a indirizzare bene un comodo tap-in sull’ennesima percussione vincente di Riverola.

35’ Incertezza di Abruzzese che favorisce Iemmello, palla soffiata e scatto verso la porta di Perucchini concluso con un pallone allungato che favorisce l’intervento del portiere giallorosso.

40’ Tiro da distanza siderale di De Feudis, fuori misura.

Foggia (4-2-3-1): 1 Narciso; 7 Gerbo, 6 Loiacono, 21 Coletti, 17 Di Chiara (38’st 2 Angelo); 4 Agnelli, 5 Vacca (43’st 11 Sainz-Maza); 10 Sarno, 20 Riverola, 16 Chiricò (29’st 26 De Giosa); 9 Iemmello. A disposizione: 8 Quinto, 12 Micale, 13 Arcidiacono, 18 Lodesani, 19 Lauriola, 22 De Gennaro, 23 Floriano, 25 Lanzetta, 27 Sansone. Allenatore Roberto De Zerbi

Lecce (4-4-2): 1 Perucchini; 7 Lepore, 5 Cosenza, 21 Abruzzese, 3 Legittimo; 24 Doumbia (39’st 14 Sowe), 17 Salvi (33’st 15 Carrozza), 4 Papini, 10 Surraco (27’st 8 De Feudis); 18 Caturano, 9 Moscardelli. A disposizione: 22 Bleve, 2 Beduschi, 6 Camisa, 11 Liviero, 13 Alcibiade, 14 Sowe, 16 Vécsei, 20 Curiale, 23 Lo Sicco. Allenatore Piero Braglia Marcatori 5’st Riverola (F), 18’st Sarno (F), 28’st Caturano (L), Espulso Braglia (all.Lecce) al 18’st

Ammoniti 16’pt Papini (L), 44’pt Chiricò (F), 17’st Moscardelli (L), 42’st Agnelli (F)

Arbitro Livio Marinelli di Tivoli Assistenti Gianluca Secchi di Sassari e Francesco Rossini di Padova Quarto uomo Andrea Morreale di Roma 1

Note: serata serena, temperatura 25 C, terreno di gioco in buone condizioni.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.