Tempo di lettura: 2 minuti

ecografo pediatrico portatileLECCE – Questa mattina, dopo sedici anni di attività di volontariato e carità, il Fondo di Solidarietà Permanente Associazione “Cuore e mani aperte verso chi soffre Onlus, nella Cappella all’interno dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, ha donato un ecografo pediatrico portatile alla Chirurgia Pediatrica del Salento. L’ecografia è uno dei metodi diagnostici più comodi, affidabili e meno invasivi in assoluto che si rivela utile soprattutto in campo pediatrico, come indagine di radiologia nello studio delle malattie pediatriche. L’ecografia pediatrica è una modalità diagnostica di radiologia molto efficace e comoda. La sua esecuzione risulta accessibile e rapida, ed essendo priva di qualsiasi tipo di radiazione, risulta quindi essere uno strumento fortemente consigliato nell’ambito della valutazione delle patologie pediatriche. Soprattutto, l’ecografia pediatrica si rivela utile nel caso in cui si presenti la necessità di studiare la zona addominale, gli organi interni e le ghiandole endocrine. Inoltre, presentando i bambini un ridotto spessore cutaneo e una minore quantità di aria interna rispetto agli adulti, l’ecografia pediatrica si dimostra in tal senso ancora più efficace.

“L’Associazione si è prodigata per questa nuova donazione perché ad oggi la presenza di questi importanti strumenti diagnostici è molto ridotta – ha dichiarato il presidente dell’Associazione Don Gianni Mattia – gli ospedali sono costretti a doverne condividere l’uso nei diversi reparti, causando lunghi tempi di attesa per le visite e le relative diagnosi”.

Si è trattato dell’ennesima donazione della Onlus salentina: “A dicembre scorso abbiamo donato una culla termina neonatale e nel giugno 2014 un’incubatrice da trasporto all’Utin del Fazzi – spiega Franco Russo, vicepresidente dell’Associazione – prima ancora un gastroscopio pediatrico al reparto di Endoscopia digestiva e delle sonde per l’ecografia tiroidea ai bimbi poveri di Mollas in Albania. Ma non è solo merito del nostro impegno: determinante è la fiducia della comunità”. La donazione dell’ecografo pediatrico infatti è un progetto realizzato grazie al ricavato del 5×1000. Per questo l’Associazione invita tutta la comunità a prendere parte al rito di benedizione e consegna. “Abbiamo a che fare sempre con la sofferenza, questo invece è un momento di gioia e vogliamo che sia condiviso con tutti e da tutti”, questo l’invito di Don Gianni.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.