Tempo di lettura: 2 minuti

BragliaLECCE – Domani pomeriggio il Lecce si giocherà gran parte delle possibilità di accedere alla finalissima dei play off di Lega Pro nel match d’andata contro il Foggia. Una sfida affascinante tra conterranee che mister Piero Braglia ha analizzato alla vigilia della gara. Il tecnico toscano è consapevole dei rischi che la sua squadra affronterà ma, più che gli avversari, è l’atteggiamento mentale di Papini e compagni a contare.

Quella di domani sarà una bella partita – attacca subito l’allenatore leccese – di quelle più belle da giocare. Siamo contenti di quello che abbiamo fatto, di come ci siamo preparati alla gara e mi ha fatto piacere che i ragazzi siano voluti andare in ritiro con un giorno di anticipo”.

Braglia, da vecchia volpe, preferisce dare il peso psicologico della gara alla formazione di De Zerbi e prosegue: “Ci fa piacere affrontare un avversario così forte, speriamo di essere all’altezza della situazione. Non sono d’accordo con chi dice che questa tra noi e il Foggia è la finale anticipata. Tutte le squadre che ci sono sono forti e noi l’abbiamo visto domenica scorsa contro il Bassano. Non so come il Foggia starà in campo, ma noi dovremo essere pronti ad ogni evenienza. La gara di ritorno in campionato con me in panchina fu una partita importante da parte nostra, interpretata bene”.

Proprio l’aspetto della concentrazione e dello starci con la testa è il leit-motiv del Braglia-pensiero: “In un doppio confronto, la testa conta tanto; nel calcio, se non hai la testa, non puoi giocare a pallone. La testa conta tantissimo nel modo di stare in campo e leggere le situazioni”.

Infine, una battuta sul òpubblico che andrà allo stadio per assistere al derby: “Io sono contento se i nostri tifosi sono contenti, è normale che se c’è tanta gente allo stadio ti fa piacere. Durante l’annata ci hanno seguito in tanti. I 10.000 tifosi allo stadio non ci sono neanche in Serie B… L’unica raccomandazione che rivolgo ai nostri sostenitori è quella di stare tranquilli per non correre il rischio che ci chiudano lo stadio“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.