Tempo di lettura: 2 minuti
Pasquale Corvino, presidente della Casertana
Pasquale Corvino, presidente F.C. Casertana

LECCE – La pesante sconfitta nel derby di Benevento (6-0) è troppo indigesta e scottante per non avere ripercussioni sul futuro della Casertana. Pasquale Corvino, presidente del club rossoblù, nonché socio di minoranza, sembra intenzionato a rassegnare entro la giornata di oggi le proprie dimissioni. Alla base della scelta che il dirigente campano potrebbero esserci i fatti registrati in campo al “Vigorito” con la formazione di mister Romaniello praticamente mai in partita, la caterva di gol al passivo, le dichiarazioni (leggi qui) dello stesso Corvino di sospetti su una gara giocata non propriamente con spirito agonistico ed infine gli episodi di teppismo e vandalismo avvenuti ieri sera a Caserta contro le automobili di alcuni calciatori devastate e date alle fiamme perché accusati di scarso rendimento ed impegno.

casertana lecce formazioniL’unica certezza che c’è nel caos che regna in quel di Caserta, dove addirittura si è arrivati a ritenere a rischio la partecipazione ai play-off, è l’amarezza di una piazza intera che invece fino a poche settimane fa sognava la promozione diretta in Serie B e già si proiettava con la mente al futuro, parlando del nuovo stadio da realizzare, delle scelte tecniche da affrontare per disputare un buon campionato cadetto e via dicendo. Le pesanti insinuazioni che il numero uno dei ”falchetti’‘ ha rilasciato ai colleghi della stampa campana, sia pure a caldo e con in testa mille interrogativi e dubbi, meritano la giusta attenzione da parte degli organi competenti. C’è attesa per capire fino a che punto il Consiglio Direttivo della Lega Pro indetto per oggi dopo quanto accaduto in queste settimane e, soprattutto, nelle scorse ore voglia diradare ogni illazione o, al contrario, procedere per garantire trasparenza e regolarità ad un torneo che i nuovi vertici della stessa Lega hanno messo tra i punti fermi del proprio mandato fin dal momento dell’elezione.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.