Tempo di lettura: 2 minuti
Petracca-De Nuzzo
Federico Petracca con Guglielmo De Nuzzo (foto Actualfoto di Maurizio Beretta)

CASARANO – Buon risultato in avvio della nuova stagione sportiva per la Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team che, nell’ottava edizione del Franciacorta Rally Show disputata sull’omonimo autodromo di Castrezzato, nel Bresciano, centra con la coppia Federico Petracca e Guglielmo De Nuzzo, il secondo posto di classe N3.

La gara ha dato le risposte che ci si attendeva, la grinta dimostrata in pista ha confermato che Petracca sta progredendo nel suo apprendistato. Su una Renault Clio Rs della R-X team, Petracca e De Nuzzo hanno superato in modo brillante la lunga e impegnativa competizione in circuito che ha visto numerosi concorrenti sfidarsi con il coltello tra i denti sin dalle prime battute e con la totalità del parco partenti messa a dura prova dal fondo stradale reso particolarmente impegnativo dalla pioggia che a creato un mix di condizioni in cui la scelta delle gomme si è rivelata determinante ai fini della classifica.

L’equipaggio casaranese ha ultimato la gara risalendo sino al 7° posto di gruppo e in 57^ posizione assoluta, un risultato comunque condizionato da alcuni errori e sviste che hanno tolto loro la possibilità di lottare per le posizioni più alte. Dopo la prima prova speciale utile per capire l’assetto della vettura, il duo salentino ha aumentato il proprio ritmo avvicinandosi al leader provvisorio di classe. A metà gara purtroppo è incappato in una serie di inconvenienti palesati per di più sulla prova speciale più lunga come il blackout dell’interfono che ha costretto Petracca a guidare a vista per tutta la prova, sommato a una scelta inadeguata dei pneumatici su fondo asciutto. Situazioni che si sono tradotte nella perdita di ben sei posizioni nell’assoluta.

Rally Team CasaranoMa a pesare pesantemente poi sulla classifica è stato l’errore sulla prova successiva che ha fatto compiere all’equipaggio un giro di pista in più, vedendosi così appioppare come da regolamento il tempo di tre minuti netti superiore a quello del vincitore della speciale. Un imprevisto che vanificava la continua serie di regolazioni di set-up apportate sulla vettura che ne avevano progressivamente migliorato le performance e che li faceva precipitare nei bassi fondi della classifica, perdendo anche la seconda posizione di classe.

L’equipaggio della Casarano Rally Team comunque è riuscito nelle battute finali a ridurre il gap in virtù di una buona rimonta culminata col loro miglior riscontro parziale colto nella penultima prova e che gli è valsa la riconquista del secondo gradino del podio di classe.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.