Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – A posto così. Il calciomercato invernale del Lecce si è chiuso senza botto e senza le cessioni dei pezzi più richiesti della “rosa” giallorossa. Chi si aspettava altre operazioni in entrata è rimasto a bocca asciutta, così come non si sono registrate partenze di elementi che pure stanno trovando poco spazio nelle gerarchie della prima squadra. La società salentina ha concluso la sessione invernale mettendo a segno in totale tre colpi in entrata e cinque in uscita. A lasciare il Salento sono stati Pessina (Catania), Suciu (Cremonese), Lo Bue (Mantova), Diop (Juve Stabia), Gigli (Fiorentina), oltre ai baby Monaco e Cicerello, mentre in giallorosso sono approdati Caturano (Ascoli), Lo Sicco (Pistoiese) e Sowe (Chievo Verona).

Chiuse le danze, ora starà a mister Braglia ed ai suoi ragazzi non avere più il fastidio delle voci che hanno interessato diversi elementi del gruppo per il lungo mese in cui il mercato di riparazione ha distolto energie ed attenzione dall’obiettivo stagionale. Lo stesso allenatore aveva definito il calciomercato invernale un fastidio e di estrema lunghezza.

Se la società giallorossa ed il Ds Stefano Trinchera avranno operato bene o meno lo dirà solo il tempo ed il campo. I tifosi storcono il naso davanti al mancato ingaggio di un centrocampista ed un’altra punta. Ma non manca neppurechi si dice tranquillo che così com’è ora il Lecce sia ancora una compagine competitiva ed in grado di puntare alla promozione diretta in Serie B. Sono rimasti i bomber Moscardelli e Curiale che radio-mercato voleva con le valigie pronte e trovato conferma le rassicurazione del dirigente Corrado Liguori che aveva garantito che entrambi non si sarebbero mossi.

campagna acquisti-cessioni mercato Lecce

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.