Tempo di lettura: 1 minuto

guardalinee2LECCE (di Tiro di Tacco) – Messo davanti alla tastiera, davvero non so da dove cominciare. Mi dico: inizio col commentare l’ingiusta sostituzione del guardalinee con annessa cartella ascellare? O dalla serie di errori che ha portato al gol Casertano (ne ho contati quattro nella stessa azione, commessi tutti da calciatori che nelle ultime prestazioni erano stati forse i migliori in assoluto)? Oppure inizio commentando un gol che ha rotto equilibri che forse non sarebbero stati intaccati per gli interi novanta minuti? Potrei anche incominciare commentando la buona reazione della squadra giallorossa iniziata nei 10 minuti finali del primo tempo e concretizzatasi nel secondo. Così come potrei iniziare scrivendo che un contropiede da gol forse avrebbe chiuso il match, non so quanto giustamente, a favore di una anziché dell’altra compagine, impegnate in una sfida che non meritava vinti e vincitori.

Ma forse l’unico aspetto che mi viene in mente di rimarcare è che la partita giocata da Casertana e Lecce è stata una bruttissima partita di Lega Pro, (specie se la confronto con la mezz’ora che ho potuto vedere in Foggia-Benevento) e, citando i radiocronisti ed i commentatori di una volta, concludere battezzandola come “interlocutoria”.

Questa terza giornata di ritorno conferma il primato provvisorio in campionato di una formazione come la Casertana che non è certamente la migliore del lotto di testa. Alla fine mi rimane l’amaro in bocca per l’ingiusta sostituzione del guardalinee con cartellina annessa…

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.