Tempo di lettura: 1 minuto
foto Davide Corciulo
foto Davide Corciulo

CASERTA – Filtra una certa soddisfazione anche in casa Casertana per il pareggio per 1-1 contro il Lecce. In sala stampa al termine del match si sono presentati il presidente Corvino, mister Romaniello e l’autore del gol De Angelis. “Per come si son messe le cose” – le parole del massimo dirigente – “lo reputo un ottimo punto. Il Lecce è una squadra che ti può battere in qualsiasi momento, invece dopo questo turno ostico le gerarchie in vetta alla classifica sono rimaste invariate. Nessun rammarico per il palo di Marano, succede. L’infortunio all’assistente dell’arbitro? Potrebbe aver alterato psicologicamente l’andamento della gara nella testa dei giocatori“. Dello stesso tono il commento di mister Romaniello: “Entrambe le squadre hanno avuto paura di giocare senza guardalinee. Il Lecce è una grandissima squadra ma meritavamo noi qualcosa in più. L’uscita di Capodaglio, nostra fonte di gioco, ha condizionato non poco la gara perchè il sostituto aveva caratteristiche diverse. Sull’arbitraggio ho qualcosa da ridire: Surraco ha fatto quattro entrate a gamba tesa e non è neanche stato ammonito“. Bomber De Angelis assicura: “Ovvio che l’episodio dell’assistente non sia passato inosservato, ma abbiamo continuato a giocare tranquilli. La Casertana ha dato il meglio pur non riuscendo a portare a casa i tre punti. Ringrazio i compagni per l’obiettivo raggiunto della doppia cifra di gol. Restiamo due punti sopra al Foggia e pensiamo già alla prossima partita“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.