Tempo di lettura: 3 minuti
monteroni
Il play monteronese Rodriguez

ORTONA (di Gloria Leucci) – Si è svolta ieri in quel di Ortona la III giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale Serie B – girone D con protagoniste la WE’RE BASKET ORTONA e la MD DISCOUNT QUARTA CAFFÈ MONTERONI, partita conclusasi con la bilancia pendente verso la squadra locale. Nuovamente gettato al vento il tentativo di riscatto che la squadra salentina credeva di aver trovato dopo la vittoria casalinga contro Martina Franca.

Il primo quarto vede schierare in campo i locali di coach Domenico Sorgentone con il quintetto composto da Di Carmine, Gialloreto, Brown, Martone e Diomede, a cui coach Stefano Manfreda risponde con i suoi Ingrosso, Paiano, Mocavero, Rodriguez e Leucci. Mentre Monteroni deve fare i conti con l’assenza di uno dei suoi pezzi fondamentali quale è Potì, Ortona, che non ha digerito la sconfitta subita sul parquet salentino durante la terza gara del girone d’andata, mette subito in chiaro le cose dimostrando subito di avere il “dente avvelenato” e l’intenzione di riscattarsi. Entrambe le formazioni però hanno difficoltà in partenza nell’ingranare la marcia giusta particolarmente nelle realizzazioni, terminando i primi 10′ di gara con il punteggio di 14-10.

Diversa è la musica nel secondo periodo: si riscaldano le mani di Gialloreto e Leo, i quali portano Ortona avanti con la doppia cifra su Monteroni. I salentini tuttavia non hanno intenzione di cedere e rimangono a galla grazie alla buona prestazione difensiva di Ingrosso e alle conclusioni preziose di Mocavero e Rodriguez. La sirena che annuncia la pausa lunga manda negli spogliatoi le due formazioni con lo score su 35-30.

Al rientro dall’intervallo lungo i gialloblù subiscono ancora una volta il tanto detestato e temuto “black-out” e di certo gli abruzzesi non si fanno pregare per infierire. A dare spettacolo ci pensano Gialloreto e Comignani, dando uno sprint in più ai loro compagni. Al termine della terza frazione di gioco Ortona inizia a prendere il largo con il punteggio di 61-49.

Nell’ultimo periodo di gioco i ragazzi di coach Manfreda tentano in ogni modo di riaprire la gara ma si trovano davanti un’Ortona che non manca di concentrazione e freschezza mentali per poter rendere vani i tentativi di rimonta della squadra ospite. Al momento del suono della sirena finale il punteggio è di 83-67; punteggio questo che va premiando la determinazione di Musso e compagni a discapito dei salentini costretti ad affrontare un amaro viaggio di rientro.

Senza dubbio pesante è stata la mancanza di Alessandro Potì, che non deve però giustificare una sconfitta arrivata anche e forse soprattutto per le disattenzioni e gli errori in campo da parte dei monteronesi, nonostante l’aiuto dei nuovi innesti di Francesco Leucci e Simone Serio (rispettivamente classe ’95 e classe ’93) e i trenta punti personali del play maker Rodriguez, tornato egregiamente a calcare il parquet dopo una lunga convalescenza post-infortunio.

Ora è importante per coach Stefano Manfreda richiamare all’ordine i suoi e riorganizzare le idee in vista della prossima gara casalinga contro la Pallacanestro Senigallia, che viaggia in medio-alta classifica, prevista per domenica 31 gennaio.

LA PARTITA IN CIFRE:

WE’RE BASKET ORTONA-MD DISCOUNT QUARTA CAFFÈ MONTERONI 83-67

WE’RE BASKET ORTONA: Di Carmine (2), Gialloreto (26), Brown, Martone (8), Diomede (9), Musso (8), Agostino ne (n.e.), Leo (13), Martelli (n.e.), Comignani (17). Allenatore: D. Sorgentone.

MD DISCOUNT QUARTA CAFFÈ MONTERONI: Ingrosso (9), Paiano (2), Mocavero (14), Rodriguez (30), Leucci F. (7), Ianuale (4), Prete (1), Pinto, Martina, Serio. Allenatore: S. Manfreda.

ARBITRI: Cassiano Gianluca e Rubera Lanfranco.

PARZIALI: 14-10, 21-20, 26-19, 22-18.

PROGRESSO:14-10, 35-30, 61-49, 83-67.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.