Tempo di lettura: 3 minuti
chironi
Gianmarco Chironi, portiere del Nardò

NARDÒ- Per stemperare la tensione dei grandi appuntamenti servono mani sicure. Il Nardò quest’anno ha vinto la scommessa del portiere under, pescando dal mercato Gianmarco Chironi, sicuro e provvidenziale in più occasioni che hanno portato punti importanti in classifica alla formazione di mister Ragno.

Il portiere granata allenta i nervi in vista dei giorni che precedono il big-match di domenica: “Abbiamo iniziato a preparare la partita già da ieri, – afferma Chironi- una partita molto importante sia perché è un derby contro una squadra che sta attraversando un ottimo periodo di forma e sia per quello che potrà dare il risultato al prosieguo del campionato. Bisogna fare più punti possibili nel resto del campionato. Personalmente sto preparando la partita come tutte le altre seguendo i consigli del mister, cerco di affrontare i 90’ in modo tranquillo”.

Molte compagini dell’alta classifica tiferanno per il Nardò in modo da fermare la fuga della formazione di Calabro e rimescolare le carte al vertice: “Sicuramente sarà un campionato molto combattuto in questo girone di ritorno, tutte le squadre vogliono far bene, il torneo è apertissimo e ogni partita sarà difficile. Bisogna giocarsela con tutti”.

Chironi prova poi ad analizzare la dinamica del gol di Lorusso che ha complicato il cammino domenica scorsa a Bisceglie: “L’ha presa un po’ male – dichiara – il pallone è rimbalzato male un attimo prima che calciasse verso la porta, non so precisamente come è stato l’impatto con la sfera ma alla fine vanno dati i meriti a Lorusso per il bel gol. Io ho fatto un passo avanti per chiudergli lo specchio e lui mi ha battuto con questo pallonetto involontario mettendola lì all’incrocio”.

Nardò-Virtus Francavilla sarà un incrocio tra due portieri under molto interessanti. Chironi sarà protagonista di un ipotetico duello con Mirko Albertazzi, anch’egli classe 1997, estremo difensore proveniente dalla scuola dei portieri del Bologna: “Non ci conosciamo di persona, non abbiamo avuto modo di incontrarci nei due precedenti in campionato e in Coppa Italia. Gli faccio un grosso ‘in bocca al lupo’, che vinca il migliore”.

Le grosse qualità offensive del Francavilla non possono essere trascurate dalla difesa granata, ben coordinata dall’estremo difensore scuola Lecce, speranzoso sull’aiuto del “Giovanni Paolo II”: “Hanno un attacco dalle grosse qualità, Montaldi, Picci, Galdean sono i più pericolosi. Poi in mezzo al campo hanno aggiunto due ragazzi molto forti, Pino e Tundo. Secondo me sarà una bella partita, dobbiamo curare molto ogni aspetto offensivo e difensivo. L’ambiente? Ci aspettiamo uno stadio pieno di tifosi, ne abbiamo bisogno per inseguire questa vittoria”.

Il sodalizio granata si augura che domenica sia una festa di sport: “La Società ACD Nardò, – si legge nella nota ufficiale- preso atto della “diffida” comminata allo Stadio Comunale “Giovanni Paolo II” con il Comunicato Ufficiale N°81 del 23/12/2015, raccomanda, per la prossima gara e per tutte le successive, ai propri tifosi di tenere fede alla propria riconosciuta reputazione di pubblico appassionato, competente e corretto, attuando un comportamento in linea con il tradizionale attaccamento ai colori granata e senso civico, nel rispetto della legge e dei regolamenti.
La squadra deve contare sul sostegno e della collaborazione dei propri tifosi all’interno del proprio Stadio fino alla fine del campionato, per non pregiudicare le proprie ambizioni e penalizzare gli sportivi che intendono seguire domenicalmente i propri beniamini.
Forza Nardò. Avanti Toro”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.