Tempo di lettura: 2 minuti
legittimo
Matteo Legittimo, difensore del Lecce

LECCE – “Un calciatore tatticamente intelligente” lo aveva definito Piero Braglia nella conferenza stampa di presentazione, sbilanciandosi oltre modo per essere un allenatore che non l’aveva mai allenato né che certamente è avvezzo a esaltazioni personali. Ma Matteo Legittimo di quell’elogio pubblico ne avrebbe volentieri fatto a meno, perché quando hai la dote dell’umiltà in campo e nello spogliatoio, e non hai ancora dimostrato nulla, preferiresti far parlare i fatti e non i titoloni di giornale. E siccome il “il lavoro paga” è un detto che appartiene di solito ai pochi silenziosi che non lo proclamano, così è stato.

Arrivato nel mercato estivo dopo il fallimento del Parma, l’inizio di stagione di Legittimo non è stato dei più semplici, relegato ai margini della panchina per tutto il primo mese di campionato per volere di mister Antonino Asta. Ha aspettato pazientemente il suo turno (una sola presenza, contro la Casertana) fino all’arrivo di mister Braglia, che gli ha consegnato le chiavi della fascia sinistra dove ha intrapreso un processo di costante crescita e maturazione ostentata ormai settimanalmente con sicurezza, sagacia tattica e capacità di lettura del match.

legittimoTatticamente è un terzino sinistro puro, di quelli che in Italia si trovano come i portieri nelle partitelle all’oratorio, ma ha dimostrato di sapersi adattare nel ruolo di esterno di centrocampo e centrale di difesa. Nel Lecce ha giocato 13 partite, realizzando due assist contro Cosenza e Benevento e applicando un’attenzione ed equilibrio in copertura che lo farebbero accostare a un certo Javier Zanetti. Dell’ex capitano dell’Inter ha anche la spiccata tendenza difensiva (due soli gol in carriera), la doti da stakanovista (non ha saltato un minuto nell’era Braglia) e ovviamente il ruolo. L’attaccamento ai colori giallorossi è quello di chi, da originario di Casarano e salentino doc, è cresciuto nel settore giovanile del club e considera Lecce un punto di arrivo e non di partenza, tanto da esserci voluto tornare una prima e una seconda volta, si spera l’ultima.

Ha iniziato il nuovo anno come aveva concluso il vecchio: con una prestazione eccellente contro la Lupa Castelli Romani, a cui è seguito un riconoscimento speciale quale l’elezione a calciatore “Leccezionale 2015″ (leggi qui: http://www.leccezionale.it/2016/01/13/legittimo-calciatore-leccezionale-2015/); nei prossimi giorni gli sarà consegnato un premio dalla nostra Redazione.

Matteo Legittimo – LA SCHEDA

Nato a Casarano (LE) il 17 giugno 1989

Ruolo: terzino sinistro

Squadre in carriera: Pistoiese, Paganese, Barletta, Salernitana, Sudtirol, Ascoli, Parma, Grosseto, Spal, Lecce.

Nazionali: Italia U20, U19, U18, U16.

Gol in carriera: 2

Presenze 2015/’16: 13 (12 in campionato, 1 in Coppa Italia Lega Pro; 2 assist)

Minuti giocati 2015/’16: 1099

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.