Tempo di lettura: 1 minuto
Walter Lopez
Walter Lopez

LECCE- Walter Lopez, nuovo acquisto del Benevento, ha parlato ieri, durante la sua presentazione con la maglia della squadra sannita ripresa da Tv Sette, del suo passato a Lecce, spendendo delle parole anche sulla vicenda delle presunte minacce che hanno portato alle indagini e al DASPO per due tifosi salentini.

Dopo Brescia sono arrivato a Lecce, la città mi è piaciuta tanto – afferma l’uruguaiano – e, insieme a mia moglie, abbiamo deciso di trasferirci. Ho un figlio leccese, Massimo, di due anni, che è nato lì, e penso di vivere là perché ci è piaciuta tantissimo”.

E sui fatti Lopez chiosa: “Sono sincero, sono state dette tante cose non certe. Succede A e si scrive A, B, C, D, E, F. Nel calcio ci sta sempre, io per fortuna nel novanta percento della mia carriera ho giocato in squadre grandi con grandi tifoserie. Sono cose che accadono, per me non è successo niente, è tutto normale. Dopo che è successo quello che è successo io sono rimasto per un mese e mezzo in vacanza a Lecce, penso che se uno ci sta male non ci va più no? Tornerò a vivere là perché sto alla grande, non ho problemi con nessuno. Se qualcuno ha un problema con me bussa alla porta e ci parliamo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.